Inaugurata la nuova sede per e imprese di Volterra e Val di Cecina

Volterra – Nuova dimora per le imprese di Volterra e della Val di Cecina. Si trova in Corso Matteotti numero 12, la nuova sede di Confcommercio Provincia di Pisa, ed è stata inaugurato oggi, 9 Giugno alla presenza delle principali istituzioni e imprese del territorio.

Al taglio del nastro anche il vice-presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia, nonché presidente di Federazione Moda Italia e 50&Più Renato Borghi.

Presente il direttore della Confcommercio di Pisa Federico Pieragnoli che ha parlato di una giornata “felice per tutta Volterra e la Valdicecina tutta. Oggi la nostra associazione conferma una volta di più di credere in questo territorio, in un momento in cui la crisi è ancora forte e la tendenza è quella di accentrare i servizi. Noi abbiamo scelto la strada opposta, stare vicini e supportare capillarmente le imprese di questo straordinario territorio, mettendo una sede a loro disposizione con tutti i servizi Confcommerrcio”. Un plauso alla decisione di rilanciare su Volterra è giunto dall’assessore al commercio e al turismo Gianni Baruffa “per una scelta in controtendenza rispetto al decentramento dei servizi urbani, che offre alle imprese del territorio nuove opportunità”.

Plauso condiviso dal vicesindaco Riccardo Fedeli, dal Direttore Generale della Cassa di Risparmio di Volterra Stefano Picciolini, dalla direttrice del Monte dei Paschi Claudia Benevenuti. Ha parlato di “missione compiuta il presidente di Confcommercio Volterra Sergio Brizi, per un territorio che vive e dovrà vivere sempre di più di turismo”. Prima del taglio del nastro il presidente Borghi ha ricevuto un duplice omaggio, una tipica ombra della sera donata dal direttivo di Confcommercio Volterra e una statua in alabastro consegnata direttamente da Silvia Provvedi, vice-presidente di Confalabastri. Borghi si è detto felice e orgoglioso di inaugurare una nuova sede Confcommercio “perché la nostra aquila ha settanta anni di storia e rappresenta la passione di uomini e donne, commercianti e imprenditori, che hanno dato lavoro e fatto crescere questo paese”.

By