Inaugurate a Calci dodici nuovi appartamenti di edilizia residenziale pubblica

CALCI – Sono stati inaugurati a Calci, in Località La Gabella dodici appartamenti di edilizia residenziale pubblica.

Al taglio del nastro ha partecipato anche l’assessore regionale alla casa, Vincenzo Ceccarelli, insieme al sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti e al presidente di Apes Lorenzo Bani. I nuovi appartamenti sono stati realizzati da Apes in parte con risorse pubbliche (1 milione 360mila euro per 8 appartamenti) , in parte grazie al reinvestimento dei proventi dell’azienda (537mila euro per gli altri 4 appartamenti). In tutto quasi 1 milione e 900mila euro.

Le nuove abitazioni si caratterizzano per la loro efficienza energetica, si tratta infatti di appartamenti classificati in categoria A1, che sfruttano l’energia solare e sono ad alto risparmio grazie ad un orientamento ‘intelligente’ delle strutture e a tecniche innovative di costruzione.

“Lavoriamo per dare risposte costanti al grande bisogno di edilizia residenziale pubblica, pur in un quadro di crescente contrazione delle risorse pubbliche – ha detto l’assessore Ceccarelli – Lo facciamo con varie azioni: dai contributi affitti e per i morosi incolpevoli sotto sfratto, al mutuo di 100 milioni per non fermare gli investimenti, dalla riforma del modello di gestione del sistema che gestisce gli alloggi Erp, per recuperare efficienza e liberare risorse, ad un testo unico per semplificare la normativa di riferimento in Toscana”.

“Gli appartamenti che inauguriamo oggi – ha aggiunto l’assessore – sono poi la dimostrazione che anche l’edilizia residenziale pubblica può essere di qualità e fare la differenza, concorrendo in maniera ‘attiva’ a sostenere il reddito delle famiglie: dico questo perché stiamo parlando di alloggi in classe energetica A1, pensati per minimizzare i consumi energetici, dando così una mano all’ambiente ma anche al bilancio economico della gestione degli immobili”.

“C’è stata sempre una forte attenzione al sociale e alle politiche abitative da parte delle amministrazioni che si sono succedute – ha detto il sindaco Ghimenti – attenzione che questa amministrazione ha addirittura incrementato. Si tratta di una scelta politica dettata dalla necessità di dare risposta al fatto che anche a Calci, sebbene la media parli di uno dei Comuni con redditi procapite più alto, è cresciuto nel tempo il bisogno di edilizia popolare e aiuti sociali e siamo chiamati a rispondere”.

La foto sopra è di archivio

By