Inaugurato il Mercato Europeo in Piazza Vittorio Emanuele. Un weekend pasquale all’insegna della globalizzazione

PISA – Si è svolta in Piazza Vittorio Emanuele a Pisa, alla presenza dell’Assessore al Commercio del Comune di Pisa, Andrea Ferrante, e del Direttore di Confesercenti Toscana Nord Marco Sbrana, l’inaugurazione dell’Edizione 2017 del “Mercato Europeo”, tradizionale appuntamento annuale organizzato dalla Confesercenti con il Patrocinio del Comune di Pisa e che vede dislocati nell’area stand, in larga parte gastronomici, ma non solo, di espositori arrivati da ogni parte d’Italia e d’Europa.

di Giovanni Manenti

Garda tutte le foto dell’inaugurazione del Mercato Europeo

Da venerdì 14 aprile, sino a lunedì prossimo, giorno di “Pasquetta”, si potranno pertanto gustare le specialità nostrane, dai salumi e dolci tipici della Val d’Aosta, passando per il “galletto” trevigiano, senza fasi mancare il classico lampredotto e porchetta toscana, per poi finire agli arancini ed i tipici dolci alla mandorla della Sicilia.

Guarda la video intervista a Marco Sbrana

Per quanto concerne l’aspetto oltre confine, in prima fila i Paesi a noi confinanti, con il padiglione austriaco ad offrire krapfen, strudel in ogni loro forma, senza far mancare la scontata torta sacher dalla Francia giungono gli squisiti biscotti al burro della Bretagna, la Repubblica Ceca e l’Olanda si distinguono per le birre, la Spagna, per quanto ovvio, presenta la “paella valenciana”, così come non può mancare la feta greca, anche se “i piatti forti” sono rappresentati dai padiglioni polacco e tedesco dove si può gustare una saporitissima carne di maiale, con contorno di patate veramente deliziose, per non parlare del classico “gulasch”, del quale si può avere anche la versione sotto forma di zuppa in uno degli stand austriaci.

Ad illustrare l’evento, provvede il Direttore di Confesercenti Toscana Nord, Marco Sbrana, il quale precisa: “E’ ormai una tradizione radicata quella relativa all’organizzazione di questo Mercato Europeo, che per il terzo anno consecutivo vede come collocazione Piazza Vittorio Emanuele, mentre in precedenza esso si svolgeva sotto le Logge di Banchi ed in Piazza XX Settembre dinanzi al Comune, e si è sempre trattato di un’iniziativa molto apprezzata dai cittadini pisani e non solo, tant’è che la platea dei visitatori è composta da molte persone che vengono dalle più svariate zone della Toscana, potendo contare su di un orario di svolgimento che, da qui sino a lunedì sera, copre la fascia dalle ore 10 di mattina sino alle 22”.

Come Confesercenti – conclude Sbrana – ci aspettiamo che la gente che si reca a Pisa attratta da questo mercato, possa anche visitare il Corso Italia e quindi portare un suo contributo alle imprese commerciali che si snodano lungo l’asse centrale cittadino, le quali sono loro stesse a richiedere l’allestimento del Mercato onde riceverne i relativi benefici per le loro attività e che poi, in fondo, è lo scopo principale per cui organizziamo questo evento, vale a dire fare giungere più gente possibile nel cuore della città, affinché possano contribuire allo sviluppo del commercio cittadino”.

 

Per chi, quindi, non approfitterà del “ponte di Pasqua” per una vacanza fuori città, un’occasione da non perdere per potersi gustare anche le specialità d’oltre frontiera, nella pienezza dello spirito di globalizzazione che deve sempre più essere alla base della ritrovata unità europea.

By