Inaugurato il Mercato Europeo in Piazza Vittorio Emanuele

PISA – Una splendida giornata di primavera inoltrata ha fatto da contorno, Giovedì 10 maggio all’inaugurazione della IV° edizione del Mercato Europeo che si svolge sino a domenica prossima in Piazza Vittorio Emanuele, alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Pisa Andrea Ferrante e di Simone Romoli, Responsabile Area Pisana della Confesercenti, Ente patrocinatore dell’evento.

Ad avvenuto taglio del canonico nastro inaugurale, Andrea Ferrante ha tenuto a precisare come “E’ un mercato che raccoglie varie proposte, in realtà non solo europee ma anche del nostro Paese, grazie alla consueta apprezzata organizzazione da parte della Confesercenti, e che rappresenta un fattore ulteriore di attrazione anche verso un’area ai bordi del Centro storico e certamente nel pieno della zona commerciale centrale della città.”. “Questo evento“, prosegue l’Assessore, “tende a cercare un giusto equilibrio tra i negozi che già sono presenti nelle vicinanze e che arricchiscono il nostro tessuto commerciale stabilmente anche con un importante livello di investimento e di occupazione stabile, rispetto ad iniziative come questa che deve rappresentare un di più e che non interferisce con l’ordinario esercizio delle altre attività, ed anche quest’anno abbiamo svolto un lavoro di concertazione tra l’Amministrazione e l’organizzazione che ha portato, ad esempio, a ridurre gli esercizi di somministrazione anche per evitare un eccesso di concorrenza verso chi svolge un’attività stabile”. 
Sulla stessa lunghezza d’onda il Responsabile dell’Area Pisana di Confesercenti, Simone Romoli, il quale conferma: “Siamo contenti del successo della Manifestazione, e quest’anno ne abbiamo voluto proporre un’edizione particolarmente innovativa, non più incentrata, come negli anni passati, prevalentemente sul settore alimentare, ma con una forte componente di Artigianato e di prodotti locali, quali l’ambra polacca, l’artigianato lituano, tovaglie provenzali, abbigliamento francese, in pratica tutta una serie di banchi che portano un pezzettino d’Europa all’interno della nostra Pisa da oggi sino a domenica prossima“. “Per quanto concerne un’ipotetica concorrenzialità con le attività stanziali“, continua Romoli, “il nostro obiettivo è di raggiungere l’esatto contrario, nel senso che già negli anni passati abbiamo avuto dai commercianti di Corso Italia dei riscontri molto positivi, in quanto il “Mercato Europeo” rappresenta un’attrazione, visto che trattasi di un circuito internazionale itinerante che si muove in tutta Italia in date prestabilite, ed è pertanto un evento che crea movimento, che attira gente e le persona che fanno un giro al Mercato europeo poi si proiettano in Corso Italia, vedono magari un bell’articolo in vetrina oppure si fermano in un Bar a prendere un caffè of un aperitivo, così da valorizzare il nostro Centro commerciale naturale“. “Pertanto“, conclude Romoli, “sulla scorta dei positivi risultati delle passate edizioni, sia da parte degli operatori pisani che hanno accolto con soddisfazione l’evento che dal lato degli espositori, che a Pisa hanno trovato una piazza che li ha accolti con favore e che li ha portati a ripetere ogni anno questo tipo di esperienza, non possiamo che attenderci analogo successo anche per l’attuale edizione che ha avuto inizio quest’oggi”.
E per noi che abbiamo assistito di persona all’inaugurazione e visitato i vari stand espositivi, possiamo confermare come sia un vero peccato non approfittare delle prossime giornate per fare un giro in Piazza Vittorio Emanuele, così da confrontarsi con altre realtà dell’Unione Europea, nell’ambito del sempre auspicato, ma non sempre realizzato, scambio commerciale e non solo.
By