Incile, proseguono i lavori per la riapertura del Canale

PISA – Proseguono secondo il cronoprogramma i lavori per la riapertura del Canale Incile, il collegamento tra l’Arno e il Canale Navicelli volto a ripristinare la navigabilità dal centro di Pisa al porto di Livorno. Il progetto rientra nell’ambito dell’accordo sottoscritto tra la società OLT Offshore LNG Toscana, la Provincia e il Comune di Pisa.

image

Dopo la rimozione dei fanghi di dragaggio, la bonifica del canale, la rimozione della vecchia “ghigliottina” e la manutenzione e il ripristino delle funzionalità del ponte girevole, è stata avviata la realizzazione dei muri di imbocco del Canale e della soletta di fondo del canale. A seguito dell’autorizzazione ricevuta dalla Provincia di Pisa, dovranno essere ultimati entro la fine del mese di settembre anche i lavori di escavazione dello sbocco. Resteranno sul posto le due barriere, costituite da palancole, poste a presidio degli argini del Canale.

Entro metà settembre, inoltre, è previsto l’arrivo delle Porte Vinciane di Monte per lo sbocco nel fiume Arno, funzionali alla chiusura dei lavori sul lato del fiume. Le palancole a presidio idraulico sull’Arno resteranno fino alla conclusione dei lavori, in attesa dell’apertura vera e propria del Canale Incile, che avverrà presumibilmente nell’estate 2016. L’arrivo delle porte Vinciane allo sbocco ne segna comunque un primo importante traguardo.

image

“I lavori per la riapertura del Canale Incile stanno procedendo in linea con i tempi previsti e ne siamo molto soddisfatti” – ha dichiarato Silvano Calcagno, Amministratore Delegato di OLT Offshore LNG Toscana – “Vorrei ringraziare il sindaco Filippeschi e l’assessore Serfogli per la positiva e costruttiva collaborazione che abbiamo avuto in questo periodo. Il Canale Incile sarà un progetto di ampio respiro per il territorio da un punto di vista socio-economico. È per questo che abbiamo deciso di sostenere questa iniziativa, nell’ambito dell’accordo sottoscritto con la Provincia e il Comune di Pisa, in relazione alla realizzazione del nostro impianto”.

“Con la realizzazione dell’Incile d’Arno si aggiunge un tassello importante per la riqualificazione del quartiere di Porta a Mare” – ha dichiarato Andrea Serfogli, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Pisa – “creando occasioni di sviluppo legate alle attività cantieristiche ma anche per la valorizzazione turistica ricreando quel circuito Porto-Ar

You may also like

By