“Incubo pandemico” di Luca Orsini si aggiudica il contest “L’anno sospeso”

PISA – Si chiama “Incubo pandemico” ed è una video animazione artistica, a cura di Luca Orsini, con dipinti di Bosch e Bruegel e testi tratti dall’Inferno di Dante Alighieri e dal Decamerone di Boccaccio sulle note del Requiem di Mozart.

È il primo cortometraggio, tra le opere multimediali assegnatarie del concorso “L’anno sospeso”, che verrà pubblicato a partire da lunedì 18 gennaio sul canale YouTube del Comune di Pisa.

«Si è concluso il bando denominato “L’anno sospeso” – dice l’assessore alla cultura Pierpaolo Magnani – e rivolto agli artisti che anche nel 2020, un anno appunto sospeso per il settore della cultura, hanno continuato a promuovere l’identità culturale e artistica di Pisa durante il periodo dell’emergenza del Covid-19 e che ne hanno immortalato le emozioni e i sentimenti a futura memoria. Sono molto soddisfatto delle opere pervenute e del risultato che ogni artista è riuscito a esprimere dal tema dato. Con questo contest, infatti, volevamo da un lato dare agli artisti la possibilità di esprimersi intorno a un tema tanto drammatico quanto inedito come quello della pandemia e dall’altro contribuir, seppure minimamente, al loro lavoro, sapendo le difficoltà che il settore, più di altri, ha dovuto subire».

Da lunedì 18 gennaio, dunque, via alla prima pubblicazione cui seguirà poi ogni giorno la pubblicazione di un video dei 28 risultati assegnatari del contributo. Per partecipare occorreva essere in possesso della qualifica di artista o professionista della cultura da comprovare tramite  regolare iscrizione all’Inps di gestione, ex Enpals, essere nato o residente nella città di Pisa

By