Iniziata la decorazione artistica dei new jersey a Pisa

PISA – Gli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Brera, coordinati dal professor Angelo Falmi, hanno dato il via ieri al loro intervento di decorazione artistica dei new jersey presenti in città da qualche anno per motivi di prevenzione e sicurezza. Con il progetto “Il muro trasparente”, si intende decorare le strutture antiterrorismo di cemento armato rendendole dei veri e propri elementi di arredo urbano. 

«L’intervento fa parte di un progetto unitario di riqualificazione e decoro, che ha già visto nei mesi scorsi l’installazione in Piazza XX Settembre e piazza Garibaldi di nuove barriere costituite da sfere in pietra bocciardata al posto dei blocchi dicemento» spiega l’architetto del Comune di Pisa Roberto Pasqualetti, responsabile dell’ufficio qualità urbana. 

Al momento, gli artisti all’opera sono due (Dario Turati e Alessio Croari) e stanno lavorando sui new jersey invia Cardinale Maffi, al lato di Piazza dei Miracoli.« L’idea di fondo – racconta Alessio Croari – è quella di richiamare elementi della celebre piazza e della città di Pisa e di aggiungere qualche elemento fantastico.»
«La superficie su cui lavoriamo – spiega il professor Falmi – è abbastanza difficile. Abbiamo dovuto iniziare con un fissativo e poi passare una prima mano. Il colore utilizzato è al quarzo acrilico, un tipo di colore da esterno molto resistente. Qui in Piazza dei Miracoli abbiamo deciso di riprendere i caratteristici rombi del Duomo con il fiore all’interno e di riportarli sui new jersey. Oltre a questo, dipingeremo un angelo cadente e un diavolo, simbolo della vita e della morte. Qui utilizzeremo molto il bianco e il nero per dare continuità ai colori della Piazza». Nelle altre vie della città, sarà predominante l’elemento dell’acqua, simbolo della vita e simbolo anche di Pisa, Repubblica Marinara, attraversata dal fiume Arno. Dopo via Cardinale Maffi, si passerà a Piazza Arcivescovado, via Santa Maria e Corso Italia.

La prossima settimana arriveranno 4 artisti, due italiani e due internazionali; la trasformazione dei new jersey in opere d’arte dovrebbe concludersi entro metà luglio.

By