Inseguimento sull’Aurelia: presi due malviventi dai Carabinieri

PISA – Un marocchino di 24 anni E.H.Y, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato durante un posto di blocco lungo l’Aurelia al termine di un inseguimento.

I Carabinieri sono riusciti a riconoscere il malvivente mentre si trovava in una golf con un altro nordafricano, E.J.A di 19, anni. Appena visto il posto di blocco, E.J.A ha accelerato per eludere il controllo, e così è partito l’inseguimento per alcuni chilometri.

Dopo un po’ l’auto dei giovani ha sbandato ponendo fine alla loro fuga. Nonostante le false generalità fornite ai carabinieri, i due sono stati riconosciuti e identificati. Dagli accertamenti è emerso che su E.H.Y gravava un ordine di carcerazione del Tribunale di Torino emesso nel 2010. Il 24enne doveva scontare 11 mesi di reclusione per reati di spaccio ed ricercato su tutto il territorio nazionale da circa due anni. E.H.Y è stato portato subito al carcere di Pisa mentre E.J.A, che aveva fornito una patente di guida contraffatta, è stato denunciato, subendo anche il sequestro della macchina.

By