Internet Festival 2016, oltre la rete. Da domani Pisa capitale del web

PISA – I cinque sensi saranno i protagonisti della nuova installazione allestita su Ponte di Mezzo. E sarà proprio dal Ponte, consolidato protagonista di Internet Festival, che partirà l’inaugurazione di questa edizione 2016 che proseguirà fino a domenica 9 ottobre in 18 diverse location per oltre 200 eventi.

https://www.facebook.com/pisanews.net/?ref=bookmarks (Guarda la fotogallery di Roberto Cappelo sulla nostra pagina Facebook degli ultimi preparativi)

Le autorità e gli organizzatori di IF2016 si daranno appuntamento alle ore 15.30 presso Ponte di Mezzo. Inaugureranno l’istallazione “Ad Rem” e le mostre situate sul Ponte: “Popoli in movimento” di Francesco Malavolta e “Tonga, Below Sea Level” di Antonio Zambardino. Alle 15.50 si recheranno alle Logge dei Banchi per dare idealmente il via alle installazioni, allo spazio della Regione Toscana e al punto ristoro Fior fiore Coop allestito da Unicoop. Nel pomeriggio al Teatro Verdi si terrà l’atteso incontro, tra musica e teatro, dagli anni’ 80 a oggi passando per il prossimo futuro, mentre in serata l’attrice Iaia Forte sarà protagonista della prima delle interviste impossibili nei panni della scienziata Hedy Lamarr. Da non perdere, già dalla mattina, i laboratori (27) della sezione T-Tour e, dalle 15, le attività dell’area Games. Il programma della giornata offrirà anche l’occasione di fare il punto sull’industria digitale con i massimi esperti del tema. Ma vediamo il dettaglio:

Ponte di Mezzo. La mostra dal titolo “Ad Rem” ideata dall’architetto Luigi Formicola, porterà il visitatore in tre tappe di un viaggio che coinvolgerà i cinque sensi: dalle sonorità prodotte dal passaggio del pubblico attraverso due canneti metallici all’esperienza visiva di cilindri trasparenti trasformati in contenitori di frutta, alle suggestioni visive e olfattive di una nuvola di fumo che s’innalzerà ogni mezz’ora (dalle 10 fino alle 23) diffondendo essenze diverse. Al centro del ponte sarà poi collocata una macchina che, in alcune ore del giorno, proietterà lettere e simboli di un rebus sui cieli di Pisa. Sul ponte, inoltre, due mostre: Popoli in movimento, raccoglie gli scatti di Francesco Malavolta sul fenomeno dei flussi migratori per conto dell’Agenzia dell’Unione Europea Frontex e “Tonga, Below Sea Level”, progetto fotografico di Antonio Zambardino sulle conseguenze dei cambiamenti climatici.

Logge dei Banchi. Alle Logge dei Banchi, nei giorni del festival, sarà in mostra PisaPool, una installazione interattiva che, per mezzo di una mappa della città di Pisa, permette al pubblico di “navigare” attraverso le arterie cittadine più congestionate dal traffico. Il lavoro è realizzato dal gruppo WiNeMa, con la collaborazione del Senseable City Lab del MIT di Boston per IF2016. Al variare dell’orario o selezionando una particolare area nevralgica di Pisa, l’utente può scoprire come una maggiore propensione alla condivisione dell’auto potrebbe ridurre notevolmente l’impatto del traffico e dell’inquinamento sulla città. Sempre qui sarà posizionato lo spazio della Regione Toscana e il punto ristoro Fior fiore Coop allestito da Unicoop. Qui sarà possibile consumare uno spuntino e acquistare prodotti Fior fiore e non solo, il cui ricavato andrà interamente a favore del progetto Un abbraccio a San Paolo. Per i tecno-curiosi, l’appuntamento alle Logge dei Banchi è alle 21.30 per la “Sensibile Milonga. Una notte di tango argentino”, performance ad alto tasso di tecnologia grazie ai materiali intelligenti di Smartex srl indossati da tre coppie di ballerini che danzeranno seguendo le musicalizzazioni di Barbara Taccini, Giampaolo Antoni e Luca Trupiano.

L’inaugurazione al Teatro Verdi. Il convegno inaugurale si terrà alle ore 17 al Teatro Verdi con “Forme di futuro. Ieri, oggi e dopodomani”. Un viaggio di “come eravamo” negli anni ’80 fino oggi pensando al futuro prossimo. Un percorso che parte dal contesto politico, economico e tecnologico che ha permesso il decollo della rivoluzione digitale così come la conosciamo oggi. Ospiti del dibattito, che avrà intermezzi musicali e live sketching, Lucia Annunziata, Dino Amenduni, Andrea Di Benedetto, Massimo Giacon, Angelo Raffaele Meo, Cecilia Laschi, Valerio Pagliarino. Conduce Matteo Bordone con playlist musicale a cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo.

Gli incontri. Ad aprire il programma dei convegni, la tavola rotonda “Internet e impresa. Rendere competitiva l’azienda grazie al digital marketing: strategie e strumenti”, con Annamaria Anelli, Miriam Bertoli, Enrico Marchetto e Alessio Semoli, quattro tra i principali esperti italiani di strategie digitali, moderati da Gianluca Diegoli (ore 15.30, Cinema Lumière). Laboratori didattici per i più piccoli: i T-Tour. Già in piena attività sin dalla mattina la Cittadella Galileiana (dalle ore 9 alle 18.30) che ospita i T-Tour, l’area dedicata alle iniziative educative sulla cultura digitale. Un programma di 27 eventi, tra laboratori e workshop, dove si potrà, tra le tante cose, realizzare oggetti in plastica a partire dai rifiuti; seguire seminari dedicati all’uso consapevole della rete; riflettere sul tema dell’inclusione e della disabilità in relazione alle nuove tecnologie e ai software didattici; iscriversi a incontri di coding destinati ai più piccoli, o di tecnologia creativa per la scuola del futuro; partecipare a incontri dedicati ai linguaggi diffusi sul web e sui social.

Teatro: le interviste impossibili. Nel palinsesto degli eventi serali da non perdere la prima delle “Interviste impossibili” (ore 19.30, Teatro Verdi) con Iaia Forte nei panni di Hedy Lamarr, scienziata e inventrice di successo (brevettò un’invenzione a scopo militare oggi utilizzata per la telefonia mobile), e nota attrice hollywoodiana. Alle 21.30, invece, riflettori puntati al Teatro Lumière per il concerto di Gary Lucas, chitarrista, compositore e produttore discografico; nella sua carriera ha affiancato grandi artisti come Lou Reed, Patti Smith e Nick Cave, la rivista Rolling Stone lo ha definito “il migliore e più originale chitarrista in America”.

Mix Art e l’area Gaming. Molto attesi anche gli appuntamenti dell’area Gaming, che si aprono con una serie di showcase dove si parlerà di videogiochi e socialità con il coinvolgimento di alcuni sviluppatori, ma anche del legame tra audio e video, di trame narrative dei videogiochi e di tecniche del sound design (MixArt, dalle 15 alle 19). Tra gli ospiti Renato Novara, doppiatore di Sonic, Legolas, Rubber e di molti video games.

Internet Festival è promosso da Regione Toscana, Comune di Pisa, Registro.it e Istituto di Informatica e Telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore insieme a Camera di Commercio di Pisa, Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza. Il direttore del Festival è Claudio Giua, presidente di Fondazione Sistema Toscana. L’organizzazione è affidata ad Adriana De Cesare per Fondazione Sistema Toscana. Anna Vaccarelli (IIT-CNR) e Gianluigi Ferrari (Università di Pisa) coordinano rispettivamente il comitato esecutivo e scientifico.

By