Interrogazione sulla situazione ambientale molto grave nei dintorni del campo rom di Coltano

PISA – Maurizio Nerini, consigliere comunale di Noi Adesso Pis@, ha consegnato agli uffici la seguente interrogazione a risposta scritta avente come oggetto la situazione ambientale molto grave nei dintorni del campo rom di Coltano
In questi giorni è circolato sui social-network un video che rappresenta una situazione ambientale molto grave nei dintorni del campo rom di Coltano e nel quale il Direttore del Parco di San Rossore Andrea Gennai denuncia la situazione insieme ad alcuni abitanti del posto.
La zona, facente parte del territorio del Parco, come spiega Gennai è interessata da anni da illecite e pericolose attività abusive di “abbruciamento” dei rifiuti vari per recuperare e poi vendere abusivamente i materiali metallici così ottenuti.
Anche quando non ci sono fuochi accesi, che sprigionano a loro volta sostanza tossiche, la pericolosità del luogo è altissima e c’è una vera e propria stratificazione di rifiuti tossici nel terreno.
Considerando che sia inaccettabile tale situazione all’interno di un parco naturale, il Consigliere Comunale Maurizio Nerini chiede al Sindaco:
se a fronte della denuncia del Direttore Gennai si è previsto a individuare e interdire interdire l’acceso all’area mettendola in sicurezza
se si siano intraprese azioni legali per il “disastro ambientale”
se sia stata informata e l coinvolta dell‘ARPAT per controlli e verifiche sul posto e quali siano gli eventuali riscontri
se si sia avviata un qualsiasi tipo di bonifica o si abbia intenzione di avviarla a partire dalla rimozione dai rifiuti comuni presenti
se sia stata fatta una stima dei costi che la bonifica delle aree richiederebbe
quali siano le azioni che si vogliono intraprendere per fermare le attività illegali sia al recupero dei materiali metallici con il metodo descritto, sia quelle legate al commercio abusivo delle prodotti ottenuti.

You may also like

By