Interruzione elettrica per il Gioco del Ponte. ConfCommercio: “Enel rimandi l’intervento”

PISASabato 30 giugno, prefestivo, giornata del Gioco del Ponte, non è pensabile interrompere l’erogazione dell’energia elettrica dalle 9 alle 13, causando inevitabilmente forti disagi a gran parte delle attività del centro storico di Pisa.

Chiediamo all’Enel, sensibile rispetto alle necessità delle attività commerciali, di posticpare questi lavori in altra data. E’ questa la richiesta formale che Confcommercio Provincia di Pisa ha inviato all’Enel, che con un avviso distribuito questa mattina, ha informato commercianti e pubblici esercizi delle vie di Borgo Stretto, via delle Sette Volte, via Del Castelletto, via Oberdan, via Ulisse Dini, piazza Sant’Omobono, piazza San Felice, piazza Donati, via del Monte che sabato 30 giugno dalle 9 alle 13 l’energia elettrica verrà interrotta.

E’ chiara la richiesta di Federico Pieragnoli, il direttore di ConfcommercioPisa: “A meno che in gioco non vi sia una emergenza sicurezza e l’incolumità delle persone, ma non lo credo, siamo convinti che l’Enel possa accettare la richiesta proveniente dai commercianti di posticipare la data di questo intervento, così da non compromettere una giornata molto importante per Pisa e per il commercio pisano. Ad essere coinvolte da questi lavori sono strade ad alta densità commerciale. L’informazione di questa interruzione è giunta peraltro solo questa mattina, un vero fulmine a ciel sereno per attività e pubblici esercizi. Attendiamo fiduciosi una presa d’atto e una decisione conseguente da parte dell’Enel”.

By