“Invesco Incontra: IDEE, nuove prospettive di investimento”: il 13 maggio la tappa a Tirrenia

PISA – Il 13 maggio farà tappa a Tirrenia (ore 10 presso Gree Park Resort – Via dei Tulipani 1 – Calambrone) “Invesco Incontra 2015: IDEE, nuove prospettive di investimento”, il roadshow di Invesco che nel mese di maggio coprirà 8 città italiane e si chiuderà a fine mese a Catania.

image

Il roadshow attraverserà l’Italia da Nord a Sud per presentare la miglior selezione delle strategie d’investimento di Invesco studiate per far fronte alla crescente domanda da parte degli investitori di un’autentica diversificazione, maggior ripartizione del rischio complessivo dell’investimento e una sempre crescente richiesta di flusso cedolare.

“Per il futuro non è realistico attendersi ulteriori ribassi. Infatti, se le strategie di Quantitative Easing della Banca Centrale Europea e delle altre banche centrali avranno successo, daranno inizio ad una ripresa economica più forte e potremo aspettarci nei prossimi 18 mesi una crescita graduale dei rendimenti in linea con la ripresa economica,” spiega John Greenwood , Capo Economista di Invesco, che aprirà gli eventi collegandosi in videoconferenza.

Non mancheranno ulteriori approfondimenti di mercato illustrati da prestigiosi relatori quali Marco Lossani, Professore di Economia Politica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e Andrea Monticini, Professore Associato di Econometria all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

“Nel 2015, investitori e promotori si confrontano con una sfida cruciale: la ricerca di rendimento, in uno scenario economico complesso, dove gli interessi obbligazionari sono ai minimi storici e le valutazioni azionarie non sono ancora eccessive”, spiega Giuliano D’Acunti, Responsabile Commerciale di Invesco in Italia. “Un panorama in cui i risparmiatori devono iniziare a prendere in considerazione anche l’investimento azionario, per non correre il rischio di perdite sui propri investimenti. Questi incontri hanno quindi per noi un valore strategico, perché ci consentono di andare sul territorio per parlare di problemi concreti e di possibili soluzioni. Rappresentano un momento di confronto e di condivisione dei valori e delle strategie di Invesco con i nostri interlocutori: promotori e private banker delle principali reti distributive italiane, nonché consulenti indipendenti”, prosegue D’Acunti.“ “Nostro fermo obiettivo è supportarli nell’attività quotidiana di consulenza e approfondire insieme a loro quelli che sono i principali temi, opportunità e sfide del momento attuale. Abbiamo voluto concentrarci su punti strategici del territorio italiano, andando a trovare i nostri clienti nelle loro città e regioni, laddove quotidianamente incontrano i loro clienti”, conclude.

By