Ippica. Presentata a Pisa la Toscana Endurance Lifestyle 2019

PISA – Presentata presso l’Hotel Abitalia Tower Plaza di Pisa, l’edizione 2019 del “Toscana Endurance Lifestyle”, destinata a superare ogni record delle precedenti, in attesa del maggiore evento, già calendarizzato per il 5 settembre 2020 e relat5ivo alla disputa, sul percorso del Parco Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli, del Campionato Mondiale assoluto.

di Giovanni Manenti 

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento, hanno partecipato il Sindaco di Pisa MICHELE CONTI, l’Assessore regionale STEFANO CIUOFFO, il Direttore Generale dell’Alfea EMILIANO PICCIONI, il Presidente dell’Ente Parco GIOVANNI MAFFEI CARDELLINI, il Presidente della Camera di Commercio di Pisa VALTER TAMBURINI ed il Vice Presidente della Federazione Italiana Sport Equestri (FISE) GIOVANNI BICOCCHI.

Il programma dell’evento prevede una tre giorni di gare da mercoledì 18  sino a venerdì 20, a cui parteciperanno cavalieri suddivisi per le varie categorie.

Ad aprire il programma, mercoledì 18 prossimo, sarà il FEI Meydan World Endurance Championship Young riders & Juniors, in pratica il Campionato Mondiale riservato a Cavalieri ed Amazzoni under 21, per il quale sono in palio sia il titolo individuale che quello a squadre, per aggiudicarsi i quali scenderanno sul tracciato di 120 km. ben 107 binomi – così superando per la prima volta la soglia dei 100 iscritti – in rappresentanza di 35 nazioni e di tutti e 5 i continenti.

A seguire, il giorno dopo 19 settembre, il piatto forte dell’evento, ovvero il “HH SHEIKH MOHAMMED BIN RASHID AL MAKTOUM ITALY ENDURANCE FESTIVAL”, che per il quarto anno ha San Rossore come scenario e rappresenta uno degli appuntamenti più importanti a livello mondiale, al pari di analogo evento che si disputa nel Regno Unito e che quest’anno è andato in scena lo scorso 18 agosto ad Euston Park, in Inghilterra, e che vede in lizza 249 binomi in rappresentanza di 35 Paesi, con alla partenza l’elite della specialità (sia come cavalli che cavalieri) a livello planetario, al fine di contribuire alla crescita ed alla diffusione dell’Endurance su scala mondiale.

La Rassegna si concluderà il prossimo venerdì 20 con la disputa del FEI Meydan World Endurance Championship Young Horses, riservato ai cavalli di età inferiore ai 7 anni e per il quale sono annunciati alla partenza 73 binomi in rappresentanza di 20 Nazioni, al fine di verificare chi raccoglierà l’eredità di Gelny, una femmina saura del 2011 che si è affermata nell’edizione dello scorso anno svoltasi a Samorin, in Slovacchia, con in sella il Cavaliere degli Emirati Arabi Uniti, Mohd Ahmed Hassan Al Abbar.

“Credo che questa quarta edizione faccia capire come questo evento sia cresciuto e la location di San Rossore è la più adatta per ospitarla – afferma il Sindaco Michele Conti, – visto che a Pisa l’ippica è nata, con in più l’importanza dell’indotto che in pochi giorni crea un volume d’affari superiore a 13 milioni di €:uro, il che ci deve spronare per fare ancora meglio in futuro”.

“Le riflessioni aprono molti settori – afferma l’assessore regionale Stefano Cioffo – ad iniziare dal conto economico necessario per allargare l’offerta turistica oltre i mesi di luglio ed agosto, anche se ridurre questi eventi al solo aspetto economico non rende giustizia al valore rilevante dell’avvenimento sportivo che vede confrontarsi realtà diverse anche dal punto di vista culturale nel rispetto reciproco e della tolleranza tra popoli di diverse estrazioni”.

“Nel mondo dell’ippica la convivenza è sempre molto difficile – afferma Emiliano Piccioni presidente dell’Alfea– ma vedere i numeri delle edizioni dell’Endurance testimonia che qualcosa di buono abbiamo fatto nel corso di questi anni, anche se San Rossore non si può negare che sia la patria del galoppo, anche come uno dei migliori centri di allenamento per i cavalli, il che ci fa attualmente essere il terzo ippodromo di Italia dopo Roma e Milano, il che ci conforta come ci possiamo proporre per l’organizzazione di sempre maggiori eventi anche in futuro”.

“Stiamo dimostrando che il Parco ha un valore che sta nel cogliere gli aspetti importanti per ospitare eventi – afferma il presidente dell’Ente Parco Giovanni Maffei Cardellini – con un panorama unico nel Mediterraneo sia per coste, animali e vegetazione che è diventato un patrimonio che assume la veste di una risorsa per poter creare le condizioni per crescere sempre di più e favorire l’organizzazione di eventi ancor più prestigiosi”.

“In effetti ho sposato sin da subito la scelta di portare a Pisa l’Endurance, una scommessa che è risultata vincente, afferma Walter Tamburini – come le previsioni di 25mila presenze e 15milioni di euro di volume di affari, cui si aggiungono i rapporti commerciali con gli Emirati, per un fatturato che è raddoppiato nel corso di questi anni, così da poter valorizzare le eccellenze del Territorio e sono altresì convinto che vi siano ancora degli ulteriori margini di crescita, a cominciare dall’evento del prossimo anno del Campionato Mondiale assoluto di Endurance”.

“Corrisponde a verità la crescita dell’Endurance nel panorama ippico nazionale – dice Giovanni Bicocchi vice presidente della federazione sport equestri – in ordine alla quale la Federazione sta puntando su di un allargamento della base come obiettivo trainante per il futuro, in merito a cui il mio auspicio è che i giovani che si avvicinano all’Endurance scelgano San Rossore per allenarsi”.

By