Ippodromo shock. Fantino da fuoco ad un cavallo

PISA – Un fatto di cronaca ha scosso il mondo dell’ippica. Un fantino che lavora come allenatore di cavalli da galoppo all’Ippodromo di Pisa mercoledi 12 maggio ha ripetutamente picchiato e dato fuoco ad un cavallo.

di Antonio Tognoli

IL FATTO. Dopo essere rientrato in scuderia e aver docciato il cavallo, il fantino lo ha cosparso di alcool e gli ha dato fuoco con un accendino. A questo punto vista la gravità dell’accaduto è stato prima redarguito e poi allontanato dai colleghi che lavorano con lui. E’ stata immediatamente attivata la chiamata alle Guardie Ecozoofile del Nogra che sono subito intervenute sul posto e stanno seguendo le indagini coperte da uno stretto riserbo.

CAVALLO SALVO. Il cavallo da galoppo prontamente soccorso dal veterinario, arrivato quasi a tempo di record sul posto, fortunatamente si è salvato nonostante diverse ustioni e piaghe da bruciatura in varie parti del corpo. Ha tre anni, è custodito all’interno dell’Ippodromo di San Rossore, ma non ha ancora debuttato in una corsa ufficiale.

L’INTERVENTO. Horse Angels Odv organizzazione di volontariato educativa su tematiche di tutela dell’ambiente e degli animali ha fatto subito richiesta al Dipertimento Generale Ippico presso il Mipaaf Oreste Gerini della immediata radiazione del fantino e un indagine per sapere se sono stati presi provvedimenti di denuncia per la giustizia ordinaria. In particolare è richiesto che la Procura della Repubblica di Pisa sia informata sull’accadimento e possa partire anche un provedimento di giustizia ordinaria. Ricordiamo che il decreto 36/2021 vieta i metodi cruenti nell’addestramento dei cavalli sportivi.

Nella foto d’archivio sopra un cavallo a Volterra

By