Irruzione dei no Tav in comune,seduta sospesa

PISA-Dopo il rilascio del ragazzo di 27 anni,coinvolto negli scontri in Val di Susa,da parte delle forze dell’ordine;il movimento No Tav continua a far parlare di sè nella nostra città.Nella giornata odierna infatti alcuni attivisti del movimento hanno interrotto la seduta comunale.

immagine tratta da www.infoaut.com

Questa irruzione è avvenuta per il fatto che la maggioranza di centrosinistra aveva respinto una mozione, presentata dal gruppo Rifondazione Comunista-Una città in comune,per invertire l’ordine del giorno e discutere  delle denunce esposte dall’attivista sul comportamento della polizia che l’avrebbe malmenata e palpeggiata.Il consiglio,quando è avvenuta l’interruzione,stava discutendo dell’emergenza abitativa e del piano per fronteggiarla.Dopo la protesta sono intervenuti agenti della Digos e membri della polizia comunale.La situazione è comunque tornata alla normalità in breve tempo,con i consiglieri delle minoranze che ascoltavano le rivendicazioni del movimento,mentre la maggioranza si riuniva in altra sede,rinviando a Settembre i provvedimenti sull’emergenza abitativa.

 

Articolo tratto da gonews.it

 

 

 

 

 

 

 

 

By