Italia, aumenta l’uso di internet in tutti i settori

PISA – In ritardo rispetto ad altre realtà dell’Unione Europea in quanto ad utilizzo di strumenti informatici, ma anche l’Italia imprime una sterzata decisa nell’uso della tecnologia internet e degli strumenti informatici per accedervi.

Una notizia che potrebbe non destare una sorpresa eccessiva dato che si tratta di un qualcosa abbastanza acclarato e sotto gli occhi di tutti; ciò che semmai diventa di grande interesse è capire quali sono gli utilizzi principali che gli italiani fanno in riferimento ad internet, per quali azioni si rivolgono maggiormente alle tecnologie multimediali. E qui il campo si allarga spaziando tra diverse realtà.


In linea generale a livello europeo nel 2017 oltre il 64% della popolazione tra i 16 ed i 74 anni ha usato il pc su base quotidiana; il dato se si circoscrive il discorso al solo nostro paese scende al 52%. Dati alla mano passiamo circa 6 or al giorno connessi e la maggior parte delle attenzioni è dedicata ai social; ebbene si, gli italiani sono diventati social dipendenti e non riescono a staccarsi da questo mondo virtuale.
Ma le nuove tecnologie stanno aprendo la strada ad altri utilizzi dello strumento multimediale: si pensi ad esempio alla possibilità di guardare serie tv in streaming e finanche eventi sportivi con riguardo particolare alle partite di calcio (soprattutto da quest’anno con lo spostamento, per la prima volta, di buona parte dell’offerta del campionato di Serie A su internet, sulla piattaforma Dazn).


Ma non solo intrattenimento dato che i più audaci si rivolgono alla rete per andare addirittura ad investire i propri soldi e quindi per cercare di guadagnare; rientra in quest’ottica l’arte di investire in rete con il trading online, un qualcosa che un tempo era rivolto ad una stretta cerchia di consumatori e c he negli ultimi tempi si è diffuso su larga scala coinvolgendo un pubblico sempre più ampio.

Quanto fin qui detto è reso ancor più semplice dalla possibilità ormai di essere connessi 24 ore su 24 in qualunque momento della giornata e in qualsiasi luogo ci si trovi. Il tutto ovviamente grazie agli smartphone. Anche qui, dati alla mano, sul totale di 34 milioni di italiani che sono iscritti ad un social ben 30 milioni navigano da un dispositivo mobile.

Un altro evidente cambiamento di abitudini da parte degli utenti del nostro paese che a piccoli passi si stanno mettendo in pari con il resto dell’Europa, dove i dati sull’utilizzo di internet viaggiano ormai su cifre astronomiche.

By