La Borsa Mercato Lavoro alla Stazione Leopolda a Pisa

PISA – Si è svolta giovedì 20 febbraio presso la Stazione Leopolda, la seconda edizione, per quanto attiene alla nostra città, della “BORSA MERCATO LAVORO“, organizzata dall’Ente Bilaterale del Turismo Toscano sotto il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Pisa e realizzata in collaborazione con Arti, il Centro per l’Impiego e l’Istituto IPSSAR Matteotti di Pisa.

di Giovanni Manenti

L’evento, che già lo scorso anno all’esordio ebbe un soddisfacente risultato in termini di scambio tra domanda ed offerta, si prefigge di favorire il Turismo della nostra zona – prevalentemente sul litorale in vista della prossima stagione estiva, ma non solo – attraverso un’offerta di impiego (talora stagionale, ma che può protrarsi a livello continuativo) da parte dei rappresentanti delle varie aziende turistiche, quali Alberghi, Bar, Ristoranti e Stabilimenti Balneari, alla quale gli interessati possono avanzare la loro domanda per la relativa assunzione, il che comprende principalmente compiti di cuoco, cameriere, bagnino, intrattenitore di Villaggi turistici e quant’altro.

Inaugurata alle ore 10,30 con il rituale taglio del nastro, al quale hanno presenziato l’Assessore al Commercio e Turismo del Comune di Pisa, Paolo Péesciatini, la Vice Prefetto Alessandra Petronelli, e Francesca Parri in rappresentanza dei Consulenti del Lavoro di Pisa, oltre ovviamente a Federico Pieragnoli e Roberto Betti, rispettivamente Presidente e Vice Presidente dell’Ente Bilaterale del Turismo Toscano, a cerimonia conclusa i richiedenti impiego, che già si erano posti all’esterno dell’edificio in attesa di poter entrare, hanno fatto il loro ingresso e, dopo essersi registrati, hanno potuto confrontarsi con le aziende presenti, con ultimo accesso fissato alle 16, confidando di poter trovare una positiva risposta alle loro speranze di impiego.

Un impegno del quale l’Ente Bilaterale del Turismo Toscano si fa volentieri carico e che, come riferisce il Presidente Federico Pieragnoli: “la scorsa edizione è stata la prima svoltasi a Pisa, mentre noi a livello regionale sin dal 2009 organizziamo la Borsa Mercato del Lavoro, un appuntamento significativo per tutti i territori e che sinceramente porta anche i suoi buoni frutti, essendovi molte aziende interessate (qui a Pisa si sono presentate in 47 …), ma sopratutto circa 100 posti di lavoro offerti ed io credo che a livello territoriale per quel che concerne la nostra Provincia il Turismo debba essere quanto mai salvaguardato e maggiormente sviluppato, così che quella odierna rappresenta una grossa opportunità“.

Noi vogliamo anche“, prosegue Pieragnoli, “attraverso i Corsi formativi aumentare la qualità del servizio offerto, in quanto crediamo fortemente nel settore del Turismo, che riteniamo possa far recuperare la nostra economia non solo a livello provinciale, ma anche regionale e nazionale ed il nostro impegno è pertanto massimo in tal senso e, sinceramente, la Borsa di quest’anno fa ben sperare visto il numero di aderenti e ci invoglia a continuare a lavorare in questa direzione sopratutto per essere il più vicini possibile al territorio“.

Le offerte di lavoro“, conclude il Presidente, “sono orientate principalmente verso classi di lavoro giovanili data la tipologia dei vari compiti richiesti, ma vi sono anche particolari figure che riguardano anche fasce di età più adulta, dato che il Turismo è andato a recuperare parte di quelle difficoltà di altro settori, tipo l’Artigianato ed anche la Manifattura, e quindi ciò significa che con la preparazione dell’utenza molto probabilmente possiamo anche affidare un segmento positivo a questo settore“.

Sulla stessa falsariga il commento del Vice Presidente di “EBTT”, Roberto Betti: “quello di oggi a Pisa è un appuntamento importante come lo sono stati quelli effettuati nelle precedenti settimane in Toscana da parte del nostro Ente, trattandosi di un’occasione di incontro tra domanda ed offerta di lavoro che va ad incastonarsi nelle attività svolte sui temi della formazione e del Welfare, in quanto nel mercato attuale le aziende hanno sempre più bisogno di mano d’opera qualificata e di personale in grado di gestire quei servizi che l’utenza richiede al settore del Turismo nella nostra regione, mentre per ciò che concerne il Welfare, inteso come sostegno alle imprese ed ai lavoratori su interventi particolari quali i libri, l’assistenza e quant’altro, anch’esso diviene di fondamentale importanza“.

Vorrei infine sottolineare“, conclude Betti, “quanto sia importante in tale ottica  il lavoro preparatorio che noi facciamo delle Borse Mercato Lavoro e non solo, per quel che riguarda i fabbisogni formativi, dato che all’inizio di ogni anno richiediamo alle aziende operanti nel settore del Turismo di comunicarci quali siano le loro esigenze ed i relativi fabbisogni formativi, in modo che si possano attivare migliaia di corsi in tutta la Toscana“.

By