La canonica del duomo di Pisa raccontata nel nuovo libro di ETS Edizioni.

Pisa – Il nuovo volume targato ETS Edizioni, ha come punto principale la storia della canonica del duomo di Pisa partendo dal collegio dei chierici che almeno dall’età longobarda affiancò il vescovo nel governo della diocesi […]. La novità di questo studio consiste nel fatto che per la prima volta è stata analizzata l’intera vicenda del Capitolo nelle sue diverse articolazioni e nella complessità dello sviluppo istituzionale. 

Sono state prese in considerazione le dinamiche inerenti alla sua formazione e organizzazione interna: la fissazione del numero dei canonici, il progressivo intervento esterno nelle nomine, il problema della residenza e del cumulo dei benefici, la provenienza geografica e sociale dei suoi membri, fino a delineare la fortuna ecclesiastica di alcuni di essi, elevati alla dignità episcopale, al cardinalato o addirittura al papato. […] Il saggio si sofferma sul fondamentale ruolo educativo e culturale rivestito dal Capitolo in città almeno a partire dall’XI secolo, mettendo in evidenza alcune figure di poeti, scrittori, giuristi e docenti che costitui­vano il nerbo di quella schola cattedrale, principale luogo di formazione culturale prima della nascita dell’università. […] Una più attenta conoscenza delle nostre radici storiche potrà facilitare ed arricchire una buona ed efficace testimonianza di servizio, stimolando anche ulteriori approfondimenti non solo in sede locale ma anche nel più vasto contesto italiano, ove lavori attenti all’aspetto istituzionale sono ancora piuttosto rari, e significative comprensioni.

Maria Luisa Ceccarelli Lemut, laureata in Lettere presso l’Università di Pisa e specializzata in Archeologia medievale e in Archivistica, paleografia e diplomatica, è stata professore ordinario di Esegesi delle fonti storiche medievali e docente di Storia della Chiesa medievale nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa; insegna Storia della Chiesa medievale nell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Niccolò Stenone” di Pisa dal 1990. è membro della Deputazione Toscana di Storia Patria, dell’Associazione dei Professori di Storia della Chiesa in Italia e di diverse istituzioni culturali italiane e straniere e fa parte del consiglio direttivo della Società Storica Pisana, di cui dirige il «Bollettino Storico Pisano» e le collane editoriali. Ha al suo attivo 200 pubblicazioni ed ha curato 18 volumi collettanei. È condirettrice presso la casa editrice ETS di Pisa delle collane «Mirabilia Pisana» e «Vos estis templum Dei vivi. Studi di storia della Chiesa».

Stefano Sodi ha conseguito la laurea in Filosofia presso l’Università di Pisa ed il baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana. È docente di Filosofia e Storia nel Liceo Classico “Galileo Galilei” di Pisa, dal 1986 di Storia della Chiesa antica e altomedievale nell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Niccolò Stenone” di Pisa e dal 2017 di Storia della Chiesa antica nell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Santa Caterina da Siena” di Firenze. è stato supervisore e professore a contratto presso la Scuola di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario (SSIS) della Toscana e tutor coordinatore di Filosofia e Storia nel TFA dell’Università pisana. È membro dell’Associazione dei Professori di Storia della Chiesa in Italia e fa parte del consiglio direttivo della Società Storica Pisana. Ha pubblicato oltre 90 saggi e ha curato 13 volumi collettanei. È condirettore presso la casa editrice ETS di Pisa delle collane «Mirabilia Pisana» e «Vos estis templum Dei vivi. Studi di storia della Chiesa».

By