La Cgil sulla questione dei lavoratori del ristoro del parcheggio scambiatore in via Pietrasantina: “Sei lavoratori a rischio”

PISA – Sono sei le dipendenti del locale di ristoro nel parcheggio scambiatore presso il complesso turistico di Via Pietrasantina a Pisa  che rischiano seriamente di perdere il lavoro. Le lavoratrici sono dipendenti dell’azienda Punto Grill Services srl di Trento  la quale, a seguito della fine  del contratto di affitto di ramo d’azienda con Tamoil Italia Spa che ha in concessione dal Comune di Pisa il settore Oil e non Oil del complesso turistico di Via Pietrasantina, si è vista costretta ad inviare sei lettere di licenziamento. Il  terminal turistico più importante della nostra città, infatti, prevedeva un nuovo ingresso nel settore della ristorazione a partire dal 7 gennaio. “A tutt’oggi – dice Catia Santochi della Filcams Cgil di Pisa – il passaggio alla nuova Azienda non è stato possibile: infatti le sei dipendenti, tutte a contratto a tempo indeterminato, dal 7 gennaio avrebbero dovuto sottoscrivere un contratto di lavoro con la nuova Azienda che gestirà il locale, ma questo non è successo. Ad oggi le dipendenti continuano a lavorare con la stessa azienda Punto Grill Services al fine di rispettare i giorni di preavviso previsti dal Ccnl Turismo P:E.”. “Non a caso – prosegue Catia Santochi- la Tamoil, nel 2003, al precedente passaggio d’Azienda, chiese al subentrante di far sottoscrivere i contratti di lavoro alle dipendenti contestualmente alla data di subentro, così come è normato dal Ccnl del Turismo P.E., cosa che in quest’occasione  fino ad ora non è avvenuta. A questo punto si attende quanto prima l’intervento chiarificatore della Tamoil per salvaguardare questi posti di lavoro favorendone il naturale passaggio alla nuova Azienda.

By