La chiesa della Spina ospita una mostra per Viviani

PISA – Una mostra dedicata al pittore pisano Viviani: sarà allestita a partire da 4 Febbraio alle ore 11.00 presso la Chiesa della Spina.Sabato 4 febbraio alle ore 11.00 sarà inaugurato l’allestimento dedicato a Giuseppe Viviani presso la Chiesa della Spina, seconda tappa di un immaginario percorso che scorre sui Lungarni, da Palazzo Lanfranchi fino alla Chiesa della Spina e a Palazzo Blu, alla scoperta di Viviani e della città.

L’iniziativa dedicata a Viviani è organizzata da Comune di Pisa in collaborazione con il Museo della Grafica e la Fondazione Palazzo Blu. L’allestimento presso la Chiesa della Spina è organizzato e gestito dall’Associazione Amici della Mura di Pisa, nell’ambito del progetto di valorizzazione della Chiesa, non solo quale alta testimonianza architettonica nella storia dell’arte del Medioevo, ma anche in relazione alla conoscenza di artisti della contemporaneità.

Il percorso è iniziato a dicembre 2016 presso il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi, dove si è inaugurata la prima tappa del tributo che Pisa dedica al pittore, con l’allestimento di una mostra di incisioni provenienti dal “Gabinetto disegni e stampe” dell’Università di Pisa, a 50 anni dalla prima grande mostra postuma che fu dedicata all’artista nel 1966 al  Giardino Scotto.

Nel nuovo anno, precisamente Febbraio 2017, all’interno della piccola chiesa gotica, sarà invece possibile ammirare alcune tele del Viviani pittore, oltre a installazioni temporanee performative nello spazio della Chiesa, con testi illustrativi e fotografie della vita dell’artista, la proiezione di un video dedicato all’autore, oltre ad alcuni oggetti che gli appartennero, in modo da mettere in risalto i molteplici aspetti della sua variegata personalità, oltre che  l’assoluto valore artistico.

Il percorso in ricordo del pittore e incisore pisano (scomparso nel 1965) si concluderà infine tra febbraio e marzo presso il Museo di Palazzo Blu, che vanta un’ampia collezione di litografie, ma che per l’occasione esporrà anche altre opere dell’artista pisano.

Gli organizzatori dichiarano: «Offriamo ai viaggiatori contemporanei un tracciato lungo il quale riscoprire le opere del pittore pisano e assaporare le bellezze della nostra città, permettendo loro di ammirare i nostri Lungarni  – dichiara l’assessore alla Cultura Andrea Ferrante -. Siamo convinti che il potenziale di Pisa non si esaurisca nei suoi monumenti più famosi, ma si propaghi anche nel suo bellissimo paesaggio urbano».

 

By