La commemorazione del 69esimo anniversario della Liberazione a Palazzo Gambacorti

PISA – Il Sindaco Marco Filippeschi ha presenziato alla cerimonia di commemorazione del 69esimo anniversario della Liberazione della città presso Palazzo Gambacorti.

Erano presenti anche il Prefetto Francesco Tagliente, il presidente della Provincia Andrea PIERONI e la Vice Presidente del Consiglio Comunale Maria Chiara De Neri.

“E’ importante partire dalle persone e dai luoghi per mantenere viva la memoria e non perdere il filo di un racconto essenziale per nutrire di valori vivi la comunità: proprio per questo sarà Importante riuscire a trovare i modi per trasferire ai più giovani questa memoria, cosa che quest’anno ci è riuscita grazie a “Bombe 1943”, la bellissima videoinstallazione di Lorenzo Garzella e Domenico Zazzara, proiettata al Cinemateatro Lux e dedicata al tragico bombardamento sulla città del 31 agosto di 70 anni fa”.

In precedenza le autorità cittadine avevano depositato una corona d’alloro davanti alle tombe dei sindaci Bargagna e Galluzzi, che si trovano al cimitero suburbano, Pagni, sepolto in quello della Misericordia, e Pistolesi, al Camposanto Monumentale, oltre a quella dell’arcivescovo di Pisa negli anni del secondo conflitto mondiale Vettori, in Cattedrale e alla memoria dei caduti sepolti nel cimitero ebraico.

Dopo aver partecipato alla funzione religiosa nella chiesa di Santa Caterina, un’altra corona è stata depositata sotto le Logge di Palazzo Gambacorti in ricordo di tutti i pisani vittime del secondo conflitto mondiale. indi, nell’atrio della stessa sede dell’amministrazione comunale, l’inaugurazione delle mostra fotografica dedicata a “La scelta della divisione Acqui, Corfù e Cefalonia nel settembre 1943” curata alla sezione pisana dell’Associazione nazionale Divisione Acqui e spitata nell’atrio di Palazzo Gambacorti.

20130903-021413.jpg

By