La Confcommercio Pisa tutela la Festa della Lega. Pieragnoli risponde all’Ass. Avolio

Cascina – Il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli risponde all’assessore Avolio in merito alla Festa della Lega.

Pieragnoli commenta così: “La Festa della Lega si è trasformata in sagra, come dimostrano inequivocabilmente le date della sagra del Barbeque, e questo è un dato oggettivo, basta osservare il calendario, che piaccia oppure non piaccia all’assessore del comune di Cascina Sonia Avolio”.

L’Assessore, in una mail indirizzata a Confcommercio,

parla di date diverse e area riqualificata grazie alla sagra: “Se l’assessore pensa di riqualificare la zona del Nugolaio attraverso una sagra, sta perdendo il proprio tempo considerando lo stato e il livello di degrado raggiunto in quell’area specifica. Che la sagra sia stata autorizzata non è in dubbio, ma proprio questo è il vero problema, autorizzare forme di somministrazione parallela che danneggiano i locali in regola. Peraltro, non è affatto vero che gli imprenditori gradiscono la presenza della sagra, a parte un unico caso che ha ricevuto qualche sollecitazione da parte vostra, ma la stragrande maggioranza dei pubblici esercizi rifiutano e considerano inaccettabile la concorrenza sleale della sagre fasulle come quella di cui stiamo parlando. L’assessore Avolio si metta l’anima in pace, perchè contrariamente alla sua insinuazione, la nostra associazione ha già espresso il proprio dissenso verso la sagra del pesce di Bientina organizzata dal Pd, scrivendo direttamente ai vertici di quel partito. Il tentativo di trascinarci su questo piano non funziona, perchè Confcommercio è una associazione libera nel difendere e sostenere gli interessi imprenditoriali al cospetto di chiunque. In ogni caso, non dobbiamo rispondere a Lei del nostro lavoro: guadagnare ogni giorno credibilità nel rappresentare la voce delle imprese per noi che, contrariamente all’assessore Avolio non siamo stati nominati da nessuno”.

Loading Facebook Comments ...
By