“La DolceAmara Trieste”, parole e poesia di Sandro Cartei post Pordeone – Pisa

PISA – La gioia fa spazio alla delusione nelle parole del nostro poeta Sandro Cartei che trova le parole per commentare il dopo Pordenone – Pisa. Trieste questa volta non ha portato bene ai colori nerazzurri usciti sconfitti nella gara di venerdì sera contro i Ramarri guidati da Tesser. Trieste diventa dunque “La DolceAmara Trieste“.

di Sandro Cartei

LA DOLCEAMARA TRIESTE


Dopo poco più di un anno, si ritorna in quel di Trieste. A ripensarci, mi ritornano alla mente solamente feste. Dopo tre minuti, rigore per il Pordenone. Gori, come al solito, fa il paratone. Come l’anno scorso, Benedetti si mette il turbante. Potrebbe essere il segnale di una gara esaltante.


Il Pisa cresce, gioca bene. Con il piglio di una squadra che nulla teme. Crea tanto, ma non riesce a finalizzare. E, come spesso accade, sono i ramarri a realizzare.

Lucone cambia molto, parte l’assalto finale
Biri centra la traversa, l’errore si rivela fatale. Vincono loro, d’altronde, quest’anno, ci dovevamo salvare. Ma non finisce qui, lunedì si rigioca, c’è una partita da riscattare!

By