La Festa di Sinistra, Ecologia e Libertà a Campo

CAMPO – Prenderà il via venerdì prossimo, e durerà fino a domenica, la Festa di Sinistra Ecologia Libertà del Lungomonte (San Giuliano Terme, Vecchiano e Calci).

L’appuntamento si svolgerà al Circolo ARCI di Campo, in Via Toniolo 123. A livello nazionale siamo alla vigilia di appuntamenti importanti. Uno su tutti: le elezioni primarie del 25 novembre, che vedranno la candidatura del Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, alla carica di Presidente del Consiglio. E poi tanti temi di stretta attualità: il lavoro, i diritti, la legalità, riforme e, per restare sul piano locale, le politiche dell’area pisana.

Si parte venerdì, alle ore 18, con un dibattito sul tema del lavoro attraverso la presentazione del libro “Storie di Piaggio, d’amore e di libertà”, al quale parteciperanno, oltre all’autore Franco Marchetti, Segretario della Lega SPI di San Giuliano Terme, anche Alessio Gramolati, Segretario Generale della Cgil Toscana, e Alessandro Volpi, docente di Storia contemporanea all’Università di Pisa.

Sabato pomeriggio, sempre alle ore 18, sarà la volta di una riflessione a tutto campo sul futuro delle politiche per l’area pisana. L’incontro presieduto da Umberto Sbragia, del Coordinamento Sel del Lungomonte, e introdotto dall’Assessore provinciale Gabriele Santoni, vedrà la partecipazione del Presidente della Provincia Andrea Pieroni e dei sei sindaci dell’area pisana: Marco Filippeschi (Pisa), Alessio Antonelli (Cascina), Paolo Panattoni (San Giuliano Terme), Giancarlo Lunardi (Vecchiano), Bruno Possenti (Calci) e Juri Taglioli (Vicopisano). Le conclusioni saranno affidate al coordinatore provinciale di Sel, Dario Danti.

Il dibattito di domenica comincerà alle ore 10,00 e sarà sul Codice etico “La Carta di Pisa” con il professor Alberto Vannucci dell’ateneo piano e Gabriele Santoni, vicepresidente nazionale di Avviso Pubblico, l’associazione degli enti locali impegnata sui temi dell’antimafia e della legalità. Venerdì e sabato sarà possibile cenare dalle ore 20, mentre per la domenica è previsto alle ore 13,00 il pranzo popolare a prenotazione.

By