La Festa di Mezzogiorno nelle piazze di Pisa

PISA – Presentata giovedì 10 maggio presso la Sala Stampa del comune di Pisa, la prima edizione della “Festa di Mezzogiorno“, evento che la parte australe del Gioco del Ponte organizza per sabato 12 maggio, avendo come luogo principale Corso Italia ed alcune delle più belle Piazze del Centro Storico, ovviamente poste a Sud del fiume Arno, quali Piazza XX Settembre, Piazza Chiara Gambacorti, Piazza del Carmine e Piazza Vittorio Emanuele.

di Giovanni Manenti

Tale iniziativa si svolgerà nel pomeriggio di sabato a far tempo dalle ore 16 e sino a tarda sera, attraverso sfilate del corteo storico, benedizione delle bandiere delle sei magistrature di e presentazione della chiamata a battaglia della Parte di Mezzogiorno per quanto riguarda ciò più strettamente inerente al Gioco, cui faranno seguito; in Piazza Vittorio Emanuele delle sfide al cartellino tra le Magistrature di Mezzogiorno. Negli altri luoghi, viceversa, si terranno attività per i bambini, che prevedono merende, cavalcate sui pony, per poi concludere la serata con aperitivi e cene in Piazza Chiara Gambacorti, accompagnate da musiche anni ’90.

“Abbiamo deciso di organizzare questa festa per ricordare i 450 anni del Gioco del Ponte – dice Dario Del Punta – che vede sabato la conclusione di un percorso che ha inteso privilegiare soprattutto i più piccoli affinché gli stessi si affezionino alle tradizioni storiche della nostra città, vestendo i costumi delle magistrature per poi poter prendere diretta visione delle sfide al carrellino che si svolgeranno in Piazza Vittorio Emanuele. È uno sforzo che abbiamo potuto organizzare grazie all’aiuto di varie organizzazioni, quali Confesercenti e Comune di Pisa in particolare. Un ringraziamento particolare va alle Scuole elementari e medie ed i Presidi ed agli insegnanti che hanno dimostrato una particolare attenzione e sensibilità nel promuovere verso i loro studenti le Manifestazioni storiche della nostra città, facendo sì che i ragazzi siano sempre più coinvolti nel progetto di divulgare le stesse sin dalla più tenera età”,conclude Del Punta.

“Ringrazio tutti per questa iniziativa che mi rende particolarmente felice – afferma Federico Eligi – poiché se mi rivolgo al passato mi rendo conto di quanto sia stato fatto per rivitalizzare la più importante Manifestazione storica cittadina, grazie alla quale abbiamo potuto fare cultura ai bambini della nostra Storia, soprattutto per coloro che abitano nel Centro storico e che spesso non sono neppure originari di Pisa, il tutto ha consentito un risveglio ed una rivalutazione della tradizione con investimenti che hanno fortunatamente dato risposte positive, così che oggi posso dire con orgoglio che il Gioco del Ponte ha ritrovato la sua identità, nonché il corretto collocamento nel calendario annuale della nostra città. Nello specifico, questo appuntamento rappresenta uno dei risultati di cui parlavo in precedenza, con la speranza che in futuro possa essere ulteriormente allargato anche alla contemporanea partecipazione della Parte di Tramontana, con altresì un maggiore coinvolgimento enogastronomico, anche perché se le piazze le occupiamo noi, si evitano anche altri tipi di problematiche legate alle ore serali, mentre un tangibile risultato di come il Gioco del Ponte sia stato rivalutato giunge dallo straordinario successo della Mostra in corso alla Torre Guelfa, con l’affluenza di visitatori superiore ad ogni aspettativa”.

By