La Fondazione Bocelli sulle maglie del Pisa Sc

PISA – È stata presentata martedì 10 settembre la partnership fra il Pisa Sc e la Fondazione Bocelli alla presenza del presidente nerazzurro Giuseppe Corrado e Laura Biancalani numero uno della associazione. 

di Giovanni Manenti

Come oramai ha dimostrato coi fatti in questi anni alla conduzione del Pisa, la società nerazzurra si è fatta promotrice di una nuova collaborazione, unica nel suo genere, a sostegno dell’ultimo in ordine di tempo, progetto portato avanti dalla ABF (Andrea Bocelli Foundation) e relativo alla ricostruzione dell’Accademia Musicale di Camerino (Mc), andata distrutta a causa del terremoto del 2016.

Da sempre sensibile a questo tipo di iniziative il Presidente Giuseppe Corrado e la Direttrice Generale della Fondazione, Laura Biancalani, hanno illustrato questa mattina, presso la Sala Stampa “Passaponti” dell’Arena Garibaldi, in cosa consiste tale tipo di collaborazione….

Lo scopo è chiaramente quello di raccogliere i fondi necessari per provvedere ai ricordati lavori, per i quali già da ieri 9 settembre e sino al prossimo 22 corrente, è stata lanciata la campagna “Con te, ripartiremo” – prendendo lo spunto dal celebre brano del Maestro Bocelli – con cui, componendo il numero 45580 si potranno donare 2 €uro (sms da cellulare Wind Tre, Tim, Vodafone, Postamobile, Iliad, Coop Voce e Tiscali) così come 10 €uro utilizzando la rete fissa TWT, Convergenze, Postamobile, Tim, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

In tale ottica, dato il breve lasso di tempo (appena due settimane) per effettuare le donazioni, il Pisa Sc si è offerto di fornire il proprio contributo all’iniziativa consentendo – per le due partite in programma in detto arco temporale, ovvero quella di domenica prossima contro la Cremonese all’Arena Garibaldi contro la Cremonese e la successiva in trasferta al “Bentegodi” contro il Chievo – di ospitare sulle proprie maglie il logo della Fondazione, unitamente al logo “Dona Ora 45580” per far sì che il messaggio, grazie alle riprese televisive, venga veicolato in tutta Italia.

Ma, ovviamente, il contributo maggiore lo si attende dal pubblico che domenica sera sarà presente alla gara interna contro i grigiorossi lombardi, evento per il quale si sta organizzando un adeguato pre-partita durante il quale sono state preannunciate (pur se non rivelate …) gradite sorprese, chissà se potremo avere la presenza del Maestro. Non nutriamo dubbi che il generoso pubblico pisano, da sempre sensibile a questo tipo di iniziative, farà anche stavolta la propria parte, nel mentre è altresì allo studio la possibilità di un’asta benefica per l’assegnazione delle maglie che, per la loro unicità, diverranno delle vere e proprie rarità da collezione ed il cui ricavato sarà anch’esso devoluto a favore dei progetti della Fondazione.

“Siamo a presentare un’iniziativa interessantissima che ci consente di confermare la nostra funzione di dare un contributo importante verso ogni progetto che dia aiuto a qualcuno ed è così che quasi per caso, ho avuto l’opportunità di conoscere questa Fondazione ed una volta appurato quelle che sono le loro attività, ho avuto modo di scoprire questo mondo che mi ha affascinato ed ho pensato a come potessimo collaborare ed interagire con la Fondazione, che si è concretizzata con una ipotesi che ci fa anche in questo caso essere dei precursori, aprendo un fronte che poi magari altri avranno modo di seguire”.

“La nostra Fondazione si prefigge di lavorare sul potenziale ed il talento dei giovani per assicurare loro un futuro diverso da quello che la loro realtà attuale è in grado di riservare – afferma Laura Biancalani – ed è per questo che grazie ai 26milioni sinora raccolti abbiamo potuto costruire Scuole in Italia, Africa ed Haiti. Siamo qui a Pisa perché abbiamo una nuova sfida per Camerino (Mc) che è un paese ancora inagibile a tre anni dal terremoto, nonostante si tratti di un centro importante sia sotto l’aspetto universitario che musicale e pertanto il nostro progetto è quello di ricostruire la Scuola di Musica per rianimare l’area e formare dei giovani che poi possano lavorare nel nuovo Centro che stiamo creando e per il quale stiamo già raccogliendo fondi per confermare la nostra caratteristica di riuscire a costruire l’impianto nell’arco di 150 giorni. La collaborazione con il Pisa nasce dal desiderio di coinvolgere anche il calcio ed in particolare gli stadi nel nostro progetto, e per questo Pisa è capitato a proposito in quanto si tratta di una società del territorio pisano ed in più ha una tifoseria di rilevante importanza per la categoria di Serie B, così da avere il marchio della Fondazione così come lo slogan per contribuire alla iniziativa stampato come main sponsor sul davanti delle maglie dei giocatori nerazzurri per le prossime due partite, vale a dire in casa con la Cremonese ed in trasferta a Verona contro il Chievo”.

Loading Facebook Comments ...
By