La genetica medica si potenzia nel segno di Paolo Simi

PISA – La nostra città continua a svolgere un ruolo di prim’ordine nella genetica medica attraverso una nuova organizzazione del settore, che ben individua le due principali aree di intervento: la genetica prenatale e la genetica postnatale.

Questo è stato possibile grazie alla linea tracciata negli anni dal dottor Paolo Simi (nella foto), che proprio in questi giorni è stato collocato a riposo dopo aver introdotto nel nostro ospedale la moderna genetica e averne assicurato il costante sviluppo, portandola all’elevato livello che attualmente la caratterizza.

image

La direzione dell’Unità operativa “Laboratorio di genetica medica” è stata assunta, come facente funzione, dalla dottoressa Maria Adelaide Caligo, internazionalmente nota per i suoi studi sulla trasmissione ereditaria dei tumori, argomento da lei introdotto e sviluppato a Pisa.

Nell’ambito della struttura, il settore della genetica prenatale è stato affidato alla responsabilità della dottoressa Simona Rossi, che negli anni ha strettamente collaborato con il dottor Simi, assumendo grande competenza in materia.

Il Dipartimento di Medicina di laboratorio dell’Aoup ringrazia il dottor Simi per tutto il lavoro svolto nei lunghi anni in cui ha diretto la struttura e, al contempo, desidera ricordarlo come un pioniere italiano della disciplina, che ha posto le basi perché la genetica medica pisana possa collocarsi nelle prime posizioni a livello nazionale.

By