La giornata della cultura ebraica a Pisa

PISA – Domenica 15 settembre Pisa partecipa alla Giornata Europea della Cultura Ebraica con una serie di eventi per scoprire e riscoprire la storia e la cultura di una comunità che da oltre mille anni è protagonista della vita cittadina.

“I sogni, una scala verso il cielo” è il titolo dell’edizione 2019, un tema che permette di raccontare l’ebraismo da diversi punti di vista, dalla presenza dei sogni nei testi sacri al loro ruolo nella tradizione mistica fino alle interpretazioni della psicoanalisi, senza scordare i sogni come speranze per il futuro

Per l’occasione la Sinagoga sarà aperta con visite guidate gratuite dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, mentre al cimitero ebraico sarà possibile partecipare ai tour gratuiti con partenze programmate alle 10.30, 11.30, 15.30, 16.30, 17.30, in collaborazione con CoopCulture che da giugno gestisce le visite ai due monumenti.

Nel giardino della Sinagoga alle 11 andrà in scena ‘Il sogno di Chagall’, un progetto per bambini a cura dell’associazione Mattinate Burattine di Pisa. Nel pomeriggio dalle 15, sempre in Sinagoga, il convegno ‘Il sogno come metafora dell’io: dalla Torah alla psicanalisi‘, in memoria di Stefania Morini. Dopo i saluti istituzionali del presidente della Comunità Ebraica di Pisa Maurizio Gabbrielli, del sindaco di Pisa Michele Conti, del presidente Cise Fabrizio Franceschini e della responsabile di CoopCulture Sara Valentina di Palma, si entrerà nel vivo del tema a partire dall’intervento sui sogni dell’ebraismo a cura del rabbino Gadi Piperno. A seguire Giorgia Calò della Fondazione per il Museo Ebraico di Roma parlerà della scala di Giacobbe in Marc Chagall e Mordecai Ardon; Serena Grazzini dell’Università di Pisa affronterà il tema del surrealismo negli autori ebrei tedeschi del secondo Novecento e David Palterer della Comunità Ebraica di Firenze analizzerà la figura di Peggy Guggenheim, una mecenate ebrea con il sogno dell’arte come esperienza da vivere. Concluderà la neuropsichiatra infantile e psicoanalista Simona Nissim con un intervento sul sogno come narrazione del mondo interiore. Saluti finali con un aperitivo a base di specialità Kasher. Il programma prevede inoltre visite guidate all’oratorio di via degli Oleandri a Viareggio: dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

By