“La lunga notte del dottor Galvan” all’Olimpia di Vecchiano

VECCHIANOVenerdì 27 aprile alle 21 al Teatro Olimpia di Vecchiano sarà di scena “La lunga notte del dottor Galvan”, commedia tratta dal romanzo omonimo di Daniel Pennac.

L’evento sarà portato in scena dalla Compagnia I Postumi Teatro di Lucca, con la regia di Tiziano Rovai. La trama è basata su un giovane medico di guardia al pronto soccorso di un grande ospedale parigino, Gerard Galvan che non tiene alla carriera: vuole che sul suo ideale biglietto da visita, vera ossessione del brav’uomo, trovi finalmente spazio il proprio nome e la qualifica: Fondatore della società francese dei medici d’urgenza. Solo la notte al pronto soccorso (soprattutto la domenica e quando c’è la luna piena) un medico è veramente medico. E cioè quando la dedizione coincide con il dare conforto.

Così racconta Galvan a un suo interlocutore contro il bizzarro fondale di un’autofficina. Racconta della domenica in cui molti anni prima, fra crisi di asma e arti spappolati, era stato finalmente notato un uomo seduto su una sedia che, interpellato, sapeva solo ripetere: ‟Non mi sento tanto bene”. Questo è l’inizio della folle notte del dottor Galvan. Salvare quell’uomo, impedire che muoia, questa diventa la sua missione. Peccato che a ogni sintomo e a ogni diagnosi facciano seguito un nuovo sintomo e una nuova diagnosi. Il malato passa da tutti gli specialisti, convocati d’urgenza a risolvere uno dopo l’altro crisi acute di ogni genere. Viene anche convocato il luminare prossimo alla pensione ma ancora in grado di mettere in soggezione gli ex allievi. ‟Non mi sento tanto bene” ripete il paziente e il vecchio luminare lo dà per spacciato. La notte è lunga. Rimasto accanto al suo letto, Galvan si addormenta e al mattino il malato non c’è più. è morto? è sparito? Dove è stato portato? Galvan non sa neppure come si chiama. Nessuno lo sa. E qui arriveranno i colpi di teatro. Ritmo frenetico, battute a raffica, brevi quadri delineati con umorismo feroce. Ironico, affettuoso e appena venato da un’ombra di amarezza, come nei migliori Malaussène. La commedia è stata insignita del premio Miglior Spettacolo e Miglior regia, rassegna Il Toscanello 2017. 

Il costo del biglietto è 10 euro l’intero, 7 euro il ridotto, 1 euro per under 18. Il botteghino dell’Olimpia sarà aperto nella giornata di venerdì 27 aprile dalle 11 alle 12 e dalle 20 alle 21.

I biglietti sono acquistabili anche tramite il Circuito Booking Show www.bookingshow.it  tra cui il Tabacchi Antonio Baglini di Vecchiano.

Gli sponsor della rassegna teatrale dell’Olimpia 2017-2018 sono ORSINI FRANCO SRL; Toscana Energia e Unicoop Firenze.

 

By