La magia della Luminara incanta i 100.000 sui Lungarni

PISA – Vince Pisa, vince la sua gente. Oltre 100.000 persone con il naso all’insù ad assistere ai fuochi d’artificio e lo splendido spettacolo della Luminara. 

di Giovanni Manenti

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE ALTRE FOTO

La scelta della nuova Giunta di tornare all’antico in.occasione del tradizionale appuntamento della sera del 16 giugno, con il sempre suggestivo scenario della Luminaria sui Lungarni, si è dimostrata quanto mai azzeccata. Molte persone sin dalle 19 hanno iniziato ad affluire verso le zone interessate con compostezza e senza dar luogo ad eccessi di alcun tipo, grazie anche alla completa disponibilità per l’accesso del Ponte di Mezzo, snodo cruciale della viabilità pedonale.

Ciò ha consentito un afflusso quantificabile intorno alle oltre 100mila unità come da molti anni ormai arcade,  ma secondo gli Agenti della Polizia Municipale in misura anche superiore alle precedenti edizioni, con un servizio d’ordine pari all’importanza dell’evento, che si è svolto in un clima festoso come doveva essere, fatti salvi qualche sporadici eccessi per qualche birra di troppo, comunque assolutamente marginali e da mettere nel conto.

A ricordare la figura del Santo Patrono Ranieri, assieme ad una breve Storia della Luminaria, al.pari degli altri appuntamenti del Giugno Pisano, a partire dalle Regate che si svolgeranno in Arno nel pomeriggio alle ore 19,30 ci ha pensato, come sempre, la calda voce di Aldo Paradossi, memoria storica delle tradizioni pisane, per poi lasciare spazio alle 23 allo spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio. Lanciati da cinque chiatte disposte lungo il fiume, i fuochi dell’edizione 2019 della Luminaria (non accompagnati dalla musica) non hanno mancato di entusiasmare il pubblico presente, sia per la durata degli stessi (ben 27 minuti!), che per la bellezza e l’azzeccata sequenza, ricevendo alla fine il meritato, convinto applauso da parte dei presenti.

Una Luminaria, pertanto, che è riuscita a far riscoprire la magia e l’incanto dei nostri splendidi Lungarni, in un coacervo di luci ed immagini che, ne siamo certi, resteranno impresse nella mente e nel cuore di tutti coloro che vi hanno assistito.

By