La Mille Miglia sabato torna a Pisa 64 anni dopo. I provvedimenti al traffico veicolare

PISA – Di nuovo a Pisa, 64 anni dopo l’ultima volta. Torna all’ombra della Torre la “Mille Miglia”  la gloriosa gara automobilistica, resa celebre da corridori del calibro di Nuvolari, Varzi e Fangio, dopo l’ultimo passaggio del 1950 quando ancora la corsa era metteva alla prova i principali assi del volante a livello internazionale. mille_migliaDal 1977, dopo venti anni d’interruzione, invece, è diventata una delle più importanti gare per auto d’epoca del mondo a cui possono partecipare solo 450 veicoli rigorosamente selezionati da una commissione di esperti. La carovana arriverà da Volterra e proseguirà in direzione di Lucca transitando dalla città e da Piazza dei Miracoli fra le 12 e le 17.30 di sabato pomeriggio (17 maggio). I mezzi arriveranno dalla via Emilia e proseguiranno nelle vie Gronchi, San Pio da Pietralcina, Cisanello, Matteucci e Giacomo Matteotti. Quindi Ponte della Vittoria, i Lungarni Fibonacci, Galilei e Gambacorti, Ponte Solferino, le vie Fermi, Rustichello da Pisa e Bonanno Pisano. Da dove svolteranno in Piazza Manin per lo storico passaggio di fronte a Piazza del Duomo e alla Torre Pendente da dove proseguiranno pe rpiazza Arcivescovado, via Cardinale Pietro Maffi, largo del Parlasco, vie Bianchi e del Brennero e largo San Zeno. Da qui prenderanno la via del Brennero per raggiungere Lucca.

Provvedimenti al traffico. Per consentire il passaggio della “Mille Miglia’’dalle 8.30 fino alle 20 di sabato saranno chiusi al traffico i Lungarni Fibonacci e Galilei e il tratto compreso fra Piazza XX Settembre e via Toselli di quello Gambacorti oltre ai Ponti di Mezzo e della Fortezza e una corsia di quello della Vittoria (mentre sulle altre due la circolazione sarà consentita normalmente sia in ingresso che in uscita dalla città). Dalle 10 alle 18, inoltre, sarà chiusa alla circolazione pure via Camozzo, la piccola strada che collega Piazza Arcivescovado a via Maff

Fra le 15 e le 18, invece, dal Piazzale della Terzania, di fronte alla Cittadella, sarà obbligatorio proseguire a dritto, in Lungarno Leopardi che, in quel lasso di tempo, diventerà a senso unico con direzione Aurelia, mentre i mezzi in arrivo da via Gabba saranno obbligati a girare a destra e quelli in transito su via Risorgimento dovranno continuare a dritto.

I bus del trasporto pubblico. I provvedimenti al traffico, ovviamente, interesseranno anche i bus del trasporto pubblico. Fra le 8 e le 20 la Lam Rossa “via San Jacopo-Aeroporto” da via Fermi proseguirà sul Ponte Solferino e in Lungarno Sonnino, per poi proseguire nelle vie Stampace, Bixio e Battisti e da qui riprendere la normale percorrenza; la Lam verde nella tratta fra Pratale e la Stazione e la linea 2 (“Porta a Lucca-Stazione”) da Lungarno Mediceo proseguirà in Lungarno Buozzi e sul Ponte della Vittoria per poi continuare nelle vie da San Gallo e Croce e riprendere il percorso normale da Piazza Vittorio Emanuele II, mentre la linea 5 (“Stazione-Cep”) da Viale Gramsci proseguirà in via Crispi, sul Ponte Solferino e in via Fermi da dove riprenderà la normale percorrenza, la linea 14 (“Pisanova-Stazione”) da via Santa Marta sarà deviata in Lungarno Buozzi per proseguire su Ponte della Vittoria e via da Sangallo e Croce e riprendere la normale percorrenza in Piazza Vittorio e la linea 4 (“I Passi-Stazione”) da via Santa Maria sarà dirottata in Lungarno Pacinotti per continuare, superato il Ponte Solferino, il Lungarno Sonnino, vie Stampace e Bixio e riprendere la normale percorrenza da via Battisti.

Fra le 8.30 e le 9 e le 18 e le 20, causa chiusura di via Camozzo, cambiano percorrenza anche la Navetta E (“La Fontina-Lungarni’’) che da via Contessa Matilde proseguirà nelle vie Cammeo, Bonanno, Rustichello, Fermi e riprendere il normale percorso da Lungarno Pacinotti e ancora la linea 4 che, da via Bianchi, prosegfuirà nelle vie Cammeo, Bonanno, Rustichello, Fermi, Ponte Solferino, Lungarno Sonnino, vie Stampace e Bixio e riprendere la normale percorrenza da via Battisti.

 

By