La Polisportiva Cep trova casa sul campo de La Cella. Ecco i primi colpi di mercato

PISA – La Popolare CEP ha trovato casa. Grazie ai rapporti di amicizia con Luciano Sorrentino ed il gruppo dirigente della Polisportiva La Cella la squadra del CEP si è potuta accasare, solo per le partite casalinghe del prossimo anno in Seconda categoria, al campo “M. Betti” de La Cella.

“Purtroppo, per ragioni di carattere prettamente economico, non siamo riusciti a trovare un accordo con Pisa Ovest in quanto la richiesta di quest’ultima – per il pacchetto partite a Porta a Mare e allenamenti al CEP (quest’ultimo non idoneo per le gare di Seconda Categoria) – è stata collegialmente valutata troppo onerosa dal nostro gruppo dirigente – fa sapere il Cep in una nota – Il conseguente allontanamento ad altra zona della città di una realtà espressione del quartiere per mere ragioni economiche rimarrà una ferita, nonché un grosso dispiacere per tutti i nostri tesserati e simpatizzanti, di cui però non portiamo le responsabilità dato che nella trattativa, abbiamo cercato di far capire al Pisa Ovest – che ringraziamo per l’ospitalità negli ultimi cinque anni – che subiamo un calo delle sponsorizzazioni e delle contribuzioni liberali rispetto alla stagione scorsa. A tal proposito rinnoviamo l’appello al mondo imprenditoriale e commerciale della zona: sosteneteci per rendere il nostro progetto duraturo e strutturale.

LA SQUADRA PRENDE FORMA. Intanto comincia a prendere forma la squadra della Popolare Cep per l’ormai imminente stagione sportiva 2018/19. “Siamo in attesa della risposta alla richiesta di deroga per consentire al condottiero Rossano Michelotti – ha detto Roberto Cini – che ha guidato i “ragazzotti” nella cavalcata promozione, di sedere sulla panchina della squadra anche in 2° categoria seppur sprovvisto di “patentino”. Dopodiché, per quanto riguarda la squadra, l’orientamento societario – su precisa richiesta del Mister – è quello di non stravolgere un gruppo affiatato, ma consolidarlo con pochi e mirati innesti. Hanno già aderito al progetto il portiere Marco Iacobelli (ex Navacchio Zambra); l’attaccante Giulio Mori (Etruria); i centrocampisti “cavalli di ritorno” Marco Rindi (La Cella) e Davide Baudo (AC Bianchi) che hanno già militato nella Popolare al tempo dei campionati di Eccellenza Uisp, l’attaccante Leonardo Senesi che, grazie ai rapporti di stima ed amicizia col “ceppino DOC” Lido Malasoma, arriva in prestito dal Fornacette, squadra di cui Lido è allenatore.

Per completare il mosaico ceppino manca un centrale difensivo d’esperienza per presentarsi il 27 Agosto all’inizio della preparazione e poi ai nastri di partenza per il primo storico campionato di una squadra del CEP in Seconda Categoria.

By