La Polizia Municipale sequestra due Taxi e due Ncc abusivi. Il plauso del CNA Pisa

PISA – Dopo una serie di appostamenti e controlli mirati in zona Stazione e in zona Duomo, gli agenti della Polizia amministrativa della Municipale hanno colto sul fatto due autisti che svolgevano abusivamente il servizio taxi, senza la regolare licenza concessa dal Comune.

I due autisti sono stati colti in flagranza di reato, mentre effettuavano servizio di trasporto di turisti, con transazione di denaro, utilizzando autovetture che non esponevano alcuna segnalazione di servizio taxi, sprovvisti di licenza, specifica assicurazione e svolgendo un lavoro completamente al nero. Le autovetture utilizzate come taxi abusivi sono state poste sotto sequestro, ai conducenti è stata ritirata la patente di guida. Entrambi rischiano la sospensione della patente da 4 a 12 mesi e una sanzione pecuniaria da 1.777 a 7.108 euro.

Stessa sorte è toccata a due veicoli, sequestrati nei giorni scorsi dalla Municipale, in quanto utilizzati da conducenti, uno di cittadinanza cinese e l’altro moldava, per il servizio di noleggio con conducente (Ncc), senza essere autorizzati a tale uso. I mezzi sono stati sottoposti a fermo amministrativo per la durata della sospensione della carta di circolazione, da due a otto mesi, e la sanzione amministrativa prevista da 169 a 679 euro.

IL PLAUSO DEL CNASignificativo successo anti abusivi del trasporto persone da parte della Polizia Municipale, con ben quattro soggetti sanzionati, due qualificati come taxi e altrettanti come NCC. E’ il CNA Pisa ad aver sollecitato i controlli in questa direzione e non solo relativamente al trasporto persone (estetica, acconciatura, impiantistica etc), ed è con grande soddisfazione che viene appresa la notizia di questi significativi successi nelle azioni di contrasto al lavoro nero e all’abusivismo. Claudio Sbrana, presidente CNA Taxi Pisa, ha così commentato: “Quando c’è la volontà di collaborare fra operatori economici e istituzioni, come in questo prezioso caso di controlli e contrasto per rispetto del lavoro regolare grande soddisfazione reciproca. Ci farebbe piacere che si potessero registrare anche dei progressi sul fronte delle criticità da noi più volte rilevate specie sulla circolazione e accessibilità di alcune aree della città in modo da migliorare la velocità di circolazione delle nostre vetture e di conseguenze i tempi di risposte del servizio taxi ed anche il rispetto degli stalli a noi destinati”. Anche Riccardo Bolelli presidente CNA Ncc Bus esprime così la sua soddisfazione: “Le azioni di verifica da noi richieste e condotte con professionalità ed efficacia dalla Polizia Municipale di Pisa mirate a far emergere il crescente e preoccupante fenomeno dell’abusivismo, sono uno dei più significativi segnali che si possono dare alle imprese regolari. Le nostre imprese si dannano l’anima e investono risorse e tempo per stare dentro le norme. Spesso non è semplice e comporta grandi sacrifici e quindi vedere che vengono individuati e sanzionati operatori abusivi che si fanno beffe di regole e fisco e che danneggiano un mercato che di per sé è già molto competitivo, certo ci conforta. La nostra categoria ha bisogno di essere ascoltata su questo ed anche su altri temi e ci pare che si vada nella direzione giusta”.

By