La Quarantena in serenità e amore in casa Caracciolo

PISA – Interessante e simpatica intervista quella rilasciata a Tuttomercatoweb da Maria Elena Evangelisti, consorte del difensore nerazzurro Antonio Aldo Caracciolo la quale ha parlato di come sta vivendo la sua famiglia il momento difficile dovuto al Covid 19. Sentiamo le sue parole raccolte dalla giornalista Barbara Carere.

di Maurizio Ficeli 


Io ed Antonio siamo molto pantofolai” – esordisce così la dolce metà del difensore originario di Tempio Pausania: “Non ci disperiamo più di tanto per il fatto di dover stare in casa e poi quando si sta volentieri con chi si ama tutto diventa più facile“. 

Sulla situazione della fase 2: “C’è timore per questa nuova fase perché nella prima ci sentivamo più protetti ma con un bambino ancora piccolo che non da molto ascolto e che quando siamo fuori tocca tutto si tocca il viso e si mette le mani in bocca diventa un po’ difficile. Spero che questa seconda fase non riapra i cancelli a quegli incoscienti che scappavano dalla quarantena“. 

Sulla vita matrimoniale: “L’importante è non smettere mai di ridere e scherzare insieme“. E su chi ha cucinato in questo periodo di quarantena la Signora Caracciolo risponde in maniera sicura: “Ovviamente cucino io mentre Antonio ha cucinato solo una volta la carbonara“. 

Su come percepisce il figlio piccolo questo momento di quarantena: “Non si rende conto di ciò che stiamo vivendo, ma abbiamo messo un prato artificiale sul terrazzo del nostro appartamento creando così un piccolo giardino dove lui si diverte disegnando e giocando con le sue macchinine“.

La foto sopra è tratta dal profilo Instagram del difensore nerazzurro

By