La riscossa del Pisa riparte domani pomeriggio da S. Piero. Favasuli recupera, Rozzio forse

PISA – Ripartirà domani pomeriggio da S. Piero a Grado la riscossa nerazzurra dopo la sconfitta di Gubbio. L’Ascoli e’ già nelle mire di mister Pagliari che vuol riscattare subito l’opaca prestazione in Umbria.

Soprattutto nella ripresa il Pisa non ha mostrato il meglio di se’ così come aveva fatto in altre circostanze fuori dalle mura amiche dove si è’ imbattuto nella prima sconfitta e soprattutto nel primo gol subito lontano dall’Arena che gli fa perdere lo scettro di squadra professionistica ancora con la rete inviolata fuori da casa propria. Prima di Gubbio avevano fatto meglio anche della Roma capolista in serie A.

Ma adesso c’è da serrare subito le fila, ripartire, e cancellare immediatamente Gubbio e affrontare con buoni propositi l’Ascoli. Probabilmente domenica ci ritroveremo davanti una squadra marchigiana ferita da 5-2 interno con il Lecce, ma soprattutto Bruno Giordano, vero candidato alla panchina buanconera, che in casa nerazzurra non evoca ricordi bellissimi se si pensa che l’ex attaccante del Napoli non riuscì a salvare i nerazzurri nell’infausta era Pomponi.

L’infermeria preoccupa Pagliari e lo staff sanitario nerazzurro con Martella e Rozzio che probabilmente saranno ancora out anche se il secondo più del primo ha qualche possibilità in più di recuperare. Recupererà invece di sicuro capitan Ciccio Favasuli assente domenica in Umbria contro la squadra che lo ha lanciato nel calcio professionistico, l’Ascoli. Contro i marchigiani Favasuli ha anche realizzato il primo ed unico gol in serie B, contro l’Albinoleffe.

CAPITAN CICCIO FAVASULI! SERVE LA SUA GRINTA PER RISOLLEVARE LE SORTI DEL PISA (Foto Massimo Ficini)

20131028-185302.jpg

By