La RSU interroga il sindaco di Pisa su alcune questioni in sospeso

PISA – Da tempo la RSU del Comune di Pisa ha avanzato alcune richieste nel corso delle delegazioni trattanti  senza mai ricevere risposta.

Sollcitazioni insistenti da parte della RSU che scrive una lettera al sindaco per chiedere spiegazioni.
Si legge in nota: “Il diniego da parte della segretaria generale e del dirigente al personale a fornire risposte costituisce un atteggiamento che lede i diritti sindacali.
Sempre la Rsu ha chiesto di essere messa a conoscenza dei tempi e modi, con i quali si ritiene di dover procedere per selezionare il personale che ha partecipato al bando di mobilità esterna per l’assunzione di personale di categoria C (agenti) e D (ufficiali).
Siamo preoccupati perché le notizie arrivate fanno presupporre, soprattutto per la selezione dei candidati di categoria D, una gestione non troppo trasparente, sappiamo che la commissione esaminatrice inizialmente proposta è stata sospesa, e si sono cercate strade alquanto bizzarre per sostituire i membri, andando a ricercare anche dirigenti in pensione che ci risulta abbiano nel frattempo incarichi politici . Tutto questo non fa altro che ritardare i tempi per attivare le procedure concorsuali per un settore ormai praticamente al collasso con carenze di organico preoccupanti.
Vogliamo ricordare poi che imminente è l’approvazione di un turn over fino all’80% per il personale della Pm, vorremmo anche approfondire questo aspetto sotto il profilo tecnico per capire quante siano le nuove facoltà assunzionali augurandoci che l’AC voglia farsene carico.
E’ urgente procedere alla selezione delle domande della categoria C e al successivo scorrimento della graduatoria concorsuale ancora vigente per procedere rapidamente all’assunzione di agenti Pm tanto sbandierata dalla politica  tanto sbandierati dalla politica con un atto di Giunta mai preso in considerazione dalla segretaria generale che continua a individuare nella mobilità da altro ente lo strumento privilegiato a cui fare ricorso
Ci viene detto che per gli ufficiali è tutto rimandato all’arrivo del nuovo comandante Dott. Stefanelli, ma avanziamo perplessità  su una sua eventuale presenza nella commissione esaminatrice che striderebbe con una serena valutazione dei candidati tra i quali segnaliamo il suo stretto collaboratore all’Unione Valdera
Chiudiamo ricordando che anche i quesiti inerenti il pagamento della turnazione sono senza risposta nonostante osservazioni scritte da tempo inviate.
Una situazione quindi insostenibile di cui chiediamo conto direttamente al sindaco”.
By