La Società della Salute presenta i Bonus Nonni: ecco cosa fare per averlo

PISA – Una variazione di destinazione di parte del fondo di 744mila euro che l’amministrazione comunale destina ogni anno alla Società della Salute per l’assistenza domiciliare, potrà essere fruita dagli anziani di oltre 65 anni di età residenti nel Comune di Pisa da oltre 5 anni ed affetti da invalidità al 100% e/o da disabilità comprovata ai sensi della Legge 104/92.

di Giovanni Manenti


È questa la misura presentata mercoledì 3 giugno agli organi di Informazione dalla Presidente della Società della Salute, nonché Assessore alle politiche sociali (del Comune di Pisa, Gianna Gambaccini, intendendo con la stessa, da un lato venire incontro alle necessità degli anziani non autosufficienti, ancor più acuite dall’emergenza Covid-19, e dall’altro, dare un segnale forte agli altri Comuni della zona che gravitano nell’orbita di competenza della SdS affinché si facciano promotori di analoga iniziativa a favore degli anziani residenti nei loro territori.

La quota messa a disposizione per questo “Bonus Anziani 2020” è pari a 420mila euro e si concretizza in un contributo di 200 euro mensili per 12 mensilità, con le relative domande da presentare a far tempo da parte mia 5 corrente attraverso la compilazione del modulo scaricabile dai siti www.comune.pisa.it o www.sds.zonapisana.it, mentre le domande e la relativa documentazione a corredo dovranno essere inoltrate ESCLUSIVAMENTE A MEZZO E-MAIL all’indirizzo bonusanziani@comune.pisa.it entro il termine massimo del 30 settembre prossimo, per poter essere ammessi alla conseguente graduatoria, fermo restando che la cronologia dell’inoltro non dà diritto ad alcuna priorità.

“Si tratta di fondi del Comune di Pisa, che verranno gestiti dalla Società della Salute e nel bilancio comunale vi erano 744mila €uro da destinare agli anziani facenti capo alla nostra Società, ma il fatto di aver notato una scarsa reciprocità da parte degli altri Comuni, abbiamo deciso di dare un segnale forte a beneficio dei residenti nel nostro Comune destinando 420mila €uro del citato importo a favore degli ultra 65 anni invalidi od in condizioni di disabilità”, afferma la presidente della SdS Zona Pisana Gianna Gambaccini.

“Abbiamo deciso di destinare una quota delle somme a nostra disposizione per i soggetti che hanno titolo per ottenere tale bonus accogliendo una delibera in tal senso acquisita dal Comune di Pisa”, afferma la direttrice della SdS Zona Pisana Sabina Ghilli.

“Le domande per accedere al bonus potranno essere presentate a far tempo da venerdì 5 giugno, con termine ultimo al 30 settembre prossimo ed il relativo modulo è quanto mai semplificato, corredato come documentazione da copia del documento di identità, attestati di invalidità e/o disabilità ex L. 104/92, certificato ISEE in corso di validità ed estratto del codice Iban necessario per il bonifico”, afferma Stefano Galli della SdS Pisana.

By