La solidarietà dei Cobas al Movimento 5 Stelle per la protesta a Palazzo Gambacorti

PISA – I Cobas del pubblico impiego esprime solidarietà ai consiglieri del movimento 5 stelle autori di una pacifica e motivata protesta in consiglio comunale. Per anni abbiamo appurato che la trasparenza non sia amata a Palazzo Gambacorti, decine di nostre lettere e richieste non hanno mai ricevuto risposta cosi’ come lo stesso diritto alla informazione viene regolarmente violato.

Gli agenti di Pm sono obbligati ad obbedire ad ordini superiori, non è a loro che va la nostra critica ma a quanti hanno dato nel tempo l ‘ordine di militarizzare il palazzo comunale in occasione di sedute che dovrebbero essere aperte e accessibili al pubblico.

Alcune proteste sindacali sono state accolte da agenti di Pm chiamati a presidiare la stanza del sindaco e degli assessori con un utilizzo discutibile della Pm distolta da altri e piu’ utili compiti. La presenza della Pm contro alcuni consiglieri è una ulteriore escalation di un utilizzo improprio ed errato che l’Amministrazione Filippeschi fa dei suoi vigili, da servizio pubblico a pretoriani di una amministrazione che per altro ritarda il pagamento del progetto città sicura a favore dei vigili stessi oltre ad avere tolto 200 mila euro dalla produttività dei dipendenti che ogni giorno erogano servizi

Fonte: Cobas Pubblico Impiego Pisa

By