La storia del mitico Bar La Borsa sbarca in libreria

PISA – Martedì 28 giugno alle 18.30 presso il Bar La Borsa le edizioni ETS in collaborazione la Confocommercio Pisa presentano il libro “Ci si vede alla Borsa” di Alessio Giovarruscio.

Interverranno Federica Grassini (Presidente Confcommercio Pisa), Andrea Ferrante (Assessore alla Cultura del Comune di Pisa), Fabrizio Fontani (Vicepresidente Confcommercio Pisa), Carlo Sbrana (Titolare del Bar La Borsa), Renzo Castelli (Giornalista), Gloria Borghini (Ets), Associazione Insieme per Christian, Federico Pieragnoli (Direttore ConfcommercioPisa), Alessio Giovarruscio (Autore).

Un’avventura imprenditoriale straordinaria cominciata sessant’anni fa e ancora oggi più viva che mai: il bar La Borsa di Pisa che ha incarnato il bisogno di socialità di intere generazioni. Tutti finivano per scivolare in quel palcoscenico molto simile a un set cinematografico tipo Amici Miei: manager e playboy, professionisti e rovinati, miliardari e finti tali, chi aveva tutto e chi non aveva nulla. In queste pagine La Borsa diventa personaggio e voce narrante di un luogo “mitico e meta-fisico” per antonomasia, come la Via Pal per i Boka e i Nemecsek, o la Terra di Mezzo per gli Hobbit, uno spazio narrativo nel quale i mutamenti sociali si incrociano con la tradizione e ne fanno il centro pulsante della città grazie ai racconti di tanti testimoni che quei mutamenti li hanno vissuti da protagonisti.

“E’ per noi motivo di grande soddisfazione partecipare attivamente ai sessant’anni di vita di un’attività imprenditoriale storica, prestigiosa come il Bar La Borsa. Al centro degli affari cittadini La Borsa è un locale di successo e un modello di impresa ben radicato, forte di valori importanti come professionalità, impegno personale, spirito di sacrificio. Un augurio speciale a Carlo Sbrana, imprenditori di altissimo livello e dirigente di spicco della Confcommercio e ai figli Massimo e Michele che già hanno dimostrato di saper raccogliere la sfida imprenditoriale per i prossimi anni”. Federico Pieragnoli, direttore Confcommercio Pisa.

Fabrizio Fontani, vice-presidente Confcommercio Pisa afferma: “Sono molto soddisfatto del lavoro svolto e non immaginavo che raccontare la storia della borsa coinvolgesse così tante persone, un originale universo di memorie, di riflessioni, esperienze personali che valeva la pena testimoniare. Perciò nessuno deve sentirsi escluso ma tutti, più o meno direttamente, persone citate e non, hanno contribuito con la loro personale e significativa esperienza a questa bella avventura che dura da sessant’anni”.

By