La vecchia gloria nerazzurra al “Bottecchia”: Luciano Savian e la medaglietta nerazzurra

PISA – Domenica un altro ex nerazzurro che forse pochi ricordano, ha assistito al Match tra Pordenone e Pisa dalla tribuna del “Bottecchia”: si tratta di Luciano Savian, centrocampista e vecchia gloria nerazzurra, che milito nel Pisa nel campionato 1972-73, proveniente dal Palermo.

di Maurizio Ficeli

Cosa ricorda di quei tempi, signor Savian?

“Giunsi a Pisa proveniente dal Palermo, la squadra nerazzurra era in ultima posizione, ma con me Vinciarelli, Scotto, Cassarino, cominciò a decollare”.

Qual’e’ il ricordo più importante?

“Ricordo una gara col Rimini, dove stavamo perdendo 2 a 0, ma dove poi riuscimmo a ribaltare il risultato vincendo 3 a 2. Mi ricordo che l’allora presidente Donati,che poi porto il Pisa in serie A, premio tutta la squadra con una medaglietta, che porto tutt’ora (e ce la mostra n.d.r.) al collo con grande orgoglio e questo l’ho detto anche ad una trasmissione su TelePordenone, dove ho partecipato”.

Savian conclude così :”Ho sempre bei ricordi li da voi, ho giocato anche con Luca Giannini, con Joan, Gonfiantini e Barontini. Poi sono rimasto amico con Don Baldo Batini, con cui mi sento spesso. Mi è venuto addirittura a trovare a Caorle, in provincia di Venezia dove vivo e con Adolfo Anconetani, che approfitto di salutare anche da queste colonne”.

By