La vigilia di Perugia-Pontedera. Andrea Settembrini: “Al Curi per fare punti. Il Pisa ha un calendario sfavorevole”.

PISA – Il Pontedera,sarà impegnato domani (ore 15) al “Renato Curi” in una partita importante in chiave playoff per la squadra granata. Di tutto questo e del campionato di Lega Pro, abbiamo contattato telefonicamente un giocatore importante dell’U.S.Città di Pontedera che nella partita fra Pisa e Pontedera,fu uno dei migliori in campo. Stiamo parlando di Andrea Settembrini

Settembrini ha militato nel Sansovino, nella Pianese, per poi passare al Poggibonsi, dove ha avuto come compagni gli ex nerazzurri Marco Ilari, Giovanni Passiglia ed Andrea Scicchitano, che è tutt’ora con lui a Pontedera, dove è giunto in questo campionato collezionando 22 presenze.

Andrea, benvenuto su Pisanews e grazie per aver accettato di farti intervistare: cominciamo a dare uno sguardo a questo girone B di Lega pro…..:

“Comincio col Pontedera e ti dico che riguardo a noi la matematica ci dice che ci mancano ancora 3 punti e noi andremo a Perugia per fare i punti necessari che ci occorrono.”

E riguardo al Pisa?

“Il Pisa sulla cartaora come ora alla luce degli ultimi risultati e’ svantaggiata, ma sono sicuro che i giocatori nerazzurri ce la metteranno tutta perchè Pisa merita i playoff, però è anche vero che vedo difficile per il Grosseto il fatto che possa fare 9 punti in 3 partite”.

Però queste due squadre della provincia di Pisa, sono appaiate in classifica. Puoi fare un parallelo fra le due squadre ed i due ambienti?

“Sono due piazze diverse, a Pisa, vuoi per il tifo e per le tradizioni, c’è indubbiamente più pressione, a Pontedera invece si lavora piú tranquilli. Riguardo alla squadra nerazzurra è una buona compagine dove mi ha impressionato molto Mannini, che ha saputo imporsi molto bene nel Pisa, ho potuto vederlo all’opera anche nel derby di ritorno, poi Parfait e Goldaniga, un 93 molto forte, i suoi numeri parlano chiaro ed è stato acquistato metà cartellino da una squadra come la Juventus”.

Dove può arrivare questo Pontedera?

“Quando avremo raggiunto un posto nei playoff proveremo a vincere,perché non sognare? e non vuol dire la posizione anche squadre ultime nei playoff hanno poi conquistato la serie B, poi anche se è vero che può esser determinante il fattore campo, se una partita finisce 0 a 0 dopo ci sono i rigori che sono un terno a lotto e anche lí può accadere di tutto”.

Tu sei un centrocampista,con quali caratteristiche?

“Sono una mezzala.”

E fra i tuoi colleghi del girone chi vedi più simile a te?

“Per come è impostato direi Micco del Perugia, che ha buone doti tecniche e sa inserirsi bene nell’azione”.

A proposito domani c’e’ il Perugia, come te la immagini la gara del”Curi”?

“Andiamo in Umbria per fare punti, sappiamo dela forza del Perugia, anche se ultimamente, pur avendo fatto risultati è un pò sottotono, ha fatto risultato ma hanno stentato, vedi le gare ad Ascoli e col Viareggio in casa, dove perdeva 1 a 0 nel primo tempo rischiando anche il secondo gol dai versiliesi”.

Chi vedi in pole-position sia per la promozione diretta e sia dopo la lotteria dei playoff?

“Sicuramente nei playoff vedo favorita una delle tre che non riuscirà a salire direttamente,riguardo alla promozione diretta non so chi andrà su,ti dico solo che a me ha impressionato il Frosinone,che a mio avviso se lo merita”.

Il Pisa, dopo il turno di riposo affronterà il Lecce all’Arena Anconetani,come vedi questo match?

“Sarà una partita difficile, il Pisa è obbligato a far punti anche alla luce dei risultati che faranno gli altri domani, dove i nerazzurri riposano. E poi sarà determinante il risultato di Lecce-Frosinone, in quanto se i salentini non vincessero con i ciociari potrebbero venire a Pisa piú rilassati”.

SOTTO ANDREA SETTEMBRINI

20140412-144348.jpg

By