La visita del ViceMinistro alle infrastrutture Alessandro Morelli ai cantieri Seven Stars

PISA – La possibilità di confrontare il passato ed il presente, con un occhio al futuro, di quella che è la cantieristica cittadina, è stato il filo conduttore della visita in città da parte del Vice Ministro alle infrastrutture Alessandro Morelli, il quale dapprima si è recato presso il Museo delle Antiche Navi e quindi presso il cantiere “Seven Stars Marina & Shipyard” lungo il Canale dei Navicelli.

di Giovanni Manenti


Accompagnato, oltre che dal Sindaco Michele Conti, anche dall’On.le Edoardo Ziello ed alla presenza altresì dell’Amm.re Unico di Navicelli di Pisa Srl Salvatore Pisano e dei rappresentanti delle Associazioni di Categoria – Stefano Maestri Accesi, Presidente Confcommercio, Simone Romoli, Responsabile di Zona Confesercenti Toscana Nord e Giuseppe Sardu, Direttore Generale CNA – il Viceministro Morelli ha chiarito il motivo della sua visita a Pisa: “È necessaria per sentire sia dagli amministratori locali che dalla viva voce di chi è impegnato durante tutto l’anno nel settore della cantieristica quali sono le grandi opportunità che ho potuto toccare con mano e cioè della necessità di avere degli investimenti finalizzati alla infrastruttura portuale e del canale e su questo sicuramente potremo lavorare, in collaborazione con il territorio per dare una maggiore opportunità di lavoro sia ai pisani che alla Toscana e soprattutto all’imprenditorialità che si sta dimostrando all’altezza dei compiti svolti” …
“Per quel che concerne il problema delle infrastrutture legate ai collegamenti, in particolare ferroviari“, conclude Morelli, “si tratta di operazioni che, se possono essere considerate “piccole” da Bruxelles per ciò che concerne i Finanziamenti Europei, sono al contrario grandissime per il territorio e per questo il ruolo più importante è quello svolto dalla Regione, Ente che, assieme al Governo ed alle Ferrovie dello Stato, stila il Contratto di Programma che, dopo essere passato al vaglio del Parlamento, indicherà quelli che possono essere gli investimenti nei prossimi anni e, da parte nostra, stiamo lavorando per renderlo il più efficace possibile per Pisa e l’area vasta costiera“.

Da parte sua, il Sindaco Michele Conti si è limitato ad una breve considerazione, sottolineando: “Ci stiamo trovando in un’importante infrastruttura di una altrettanto importante realtà quale la “Navicelli di Pisa Srl” – Società municipalizzata che gestisce questa idrovia – e per la quale partiremo a giorni con ulteriori lavori di palancolatura e di scavo del canale grazie ad altre risorse che abbiamo reperito a livello regionale nei mesi scorsi, però ciò che noi chiediamo al Governo Centrale sono interventi dedicati a questa importante via d’acqua che poi genera tanta ricchezza per merito della costruzione di barche di altissimo livello che poi viaggiano in tutto il Mondo“.

Ma il più interessato alla visita del ViceMinistro Morelli non poteva che essere Salvatore Pisano, Amministratore Unico della Navicelli di Pisa Srl, che commenta così l’evento: “Si tratta di una visita importantissima, al suo arrivo in Darsena ho subito fatto presente al Viceministro quello che è il mio punto di vista quale Amministratore della Società Navicelli di Pisa Srl, vale a dire la necessità di stanziamenti di fondi per poter completare la palancolatura del canale, dopo di che porteremo la profondità dello stesso dai m.3,20 attuali ai m.3,50 il tutto, unito ad una conca di navigazione che ho espressamente chiesto al Vice Ministro, per far sì che questa area divenga sempre più appetibile sotto il profilo della produzione, tenendo conto che la Nautica pisana è famosa non solo in Italia, ma in tutto il Mondo e pertanto ritengo che meriti questa attenzione ed ogni sforzo per il suo sviluppo. Non posso far altro che sottolineare“, conclude Pisano, “come l’Amministrazione Comunale ci stia supportando in tutto e per tutto, ultimo esempio in ordine di tempo la gara di appalto in corso di pubblicazione per un importo di 6 milioni di €uro da cui ricavare circa 3,7 chilometri di palancolatura, lavori importantissimi in quanto interverremo su di una parte sostanziosa del canale ed è anche per questo motivo che sono fiducioso sullo stanziamento di fondi richiesto, così che, dal mio punto di vista, si può prefigurare un periodo decisamente ancora più roseo, con non trascurabili ritorni anche dal punto di vista occupazionale“.

By