L’Amministrazione Comunale non molla. Prorogata l’ordinanza per impedire in centro storico e in zona stazione la vendita di alcool

PISA. – Giovedì 24 novembre la Giunta Municipale ha prorogato fino al 25 Maggio l’ordinanza che limita, in zona stazione e in buona parte del centro storico, nuove aperture di negozi somministratori di bevande alcoliche compresi gli alimentari di vicinato come i minimarket. L’ordinanza, senza proroga, sarebbe scaduta domani, venerdì 25 novembre.
Con la proroga si è voluto dare continuità all’operazione anti degrado messa in piedi dall’Amministrazione Comunale. La decisione di prorogare l’ordinanza è avvenuta in accordo con la Prefettura e col Comitato per l’ordine pubblico. Dopo il riconoscimento, come nel caso dei Vigili Urbani, dell’importanza di uno strumento che ha già dato risultati positivi.  Adesso, dopo la proroga, continuerà a darli.

Per il sindaco Marco Filippeschi si tratta di un provvedimento Iimportante per la sicurezza della città e chiede che ai Sindaci siano dati maggior poteri di ordinanza: «Confermiamo le misure già prese per arrestare una proliferazione disordinata e non qualificante di attività nel centro storico. Lo facciamo d’intesa con la Prefettura, dopo una decisione motivata e condivisa anche nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, e con la legislazione amministrativa che oggi abbiamo a disposizione. Parallelamente ci battiamo perché possa valere per la città d’arte che siamo una caratterizzazione più stringente, anche oltre il nostro sito classificato nella lista del Patrimonio Universale dell’Unesco, e perché finalmente sia approvata la nuova legge sulla sicurezza urbana che prevede sanzioni più severe per gli esercizi che infrangono le regole e maggiori poteri di ordinanza dei sindaci»

By