L’Angolo della Poesia. “Niente è perduto, per Alexander però sono dispiaciuto”

PISA – La sconfitta del Pisa a Chiavari raccontata come al solito dai versi poetici del nostro Sandro Cartei.

Andiamo a Chiavari con pioggia, freddo e vento a folate
Benvenuto KNASTER, è presente in tribuna, il nostro “magnate”
Partiamo alla grande, giochiamo in scioltezza
L’Entella, invece, mostra tutta la sua debolezza

Gucher, dalla bandierina, ha il telecomando
Caracciolo sfonda la rete, sembra un commando
Altro goal, ed è il due a zero, ce lo meritiamo
Ah no, la terna annulla, commettendo un errore marchiano

Poi un fischio nell’area pisana, da parte di Irrati
Rigore troppo dubbio, rimaniamo scioccati!
Scioccati rientriamo nella seconda frazione
Siamo contratti, non c’è reazione

Si sa, il calcio è bastardo, L’Entella ci mette più convinzione
Va in vantaggio in contropiede, alla prima occasione
La perdiamo, incredibilmente, ma niente è perduto
Ci rifaremo, son sicuro, per ALEXANDER, però, son dispiaciuto

By