L’angolo nerazzurro della poesia: “Pisa, più attento cinico e meno bello”

PISA – Il primo pareggio stagionale raccontato dal nostro poeta Sandro Cartei con le sue rime a tema sulla gara del “Mapei Stadium” di Reggio Emilia.

Riparte il campionato, da Reggio Emilia, la città del tricolore

Come sempre saremo al tuo fianco, oh Pisa, per farti sentire il nostro calore

Dopo cinque minuti lancio lungo, in difesa ci addormentiamo

Mazzocchi si invola e la spara in porta…in salita, la stagione, cominciamo

Man mano, con il passare dei minuti, veniamo fuori, cresciamo

La sensazione è che più prima, che poi, la partita pareggiamo

Gucher alza la testa e la mette in area, con il suo piede fatato

Caracciolo, in tuffo, si avvita, e la mette nell’angolo, da centravanti navigato

Partita equilibrata e divertente, poi Perilli calcia lungo e Marconi la spizza, leggermente

La palla filtra, Vido scatta e la protegge, poi la scarica in porta, potentemente

Finiamo in vantaggio la prima frazione, ma si sa’, nel calcio ci vuole attenzione

E così, ancora una volta in difesa, ci è fatale una disattenzione

Corner per la Reggiana, dopo un errore di Birindelli

Tutti fermi, è un gioco da ragazzi buttarla dentro, per Martinelli

Nel finale di gara gli esordi prima di Palombi, poi di Mazzitelli

Ora sotto con la Cremonese, più “attenti” e cinici, e meno “belli”

By