L’arcivescovo di Pisa in visita agli ospedali di Santa Chiara e Cisanello

PISA – Anche quest’anno, come di consueto, l’arcivescovo di Pisa monsignor Giovanni Paolo Benotto ha fatto visita agli ospedali di Santa Chiara e di Cisanello per portare la benedizione e le parole di conforto e di speranza della fede per chi si trova ad affrontare momenti difficili legati alla malattia.

Al Santa Chiara l’arcivescovo ha celebrato la messa di Natale nella mattinata di ieri, alle 11, nella Cappella dell’Edificio 2, accompagnato dal coro composto dal personale sanitario e amministrativo della Ostetricia e Ginecologia 2 diretto dalla pianista Raffaella Trivoletti, che ha eseguito canti tradizionali natalizi. All’Ospedale di Cisanello, invece, monsignor Benotto è venuto questa mattina per la benedizione negli uffici della Direzione aziendale, della Direzione medica di presidio e della Direzione delle professioni infermieristiche (Edificio 200), accompagnato da don Luca Casarosa e dagli altri sacerdoti e suore della locale cappellania ospedaliera che, in questo mese, hanno fatto visita a tutte le degenze.

La parola chiave su cui si è soffermato è stata ‘relazione’, un insegnamento che ci arriva direttamente dall’universo, dove tutto è indissolubilmente interconnesso, e che noi sulla terra spesso dimentichiamo per la tendenza a frammentare, settorializzare, iperspecializzare, rischiando di perdere la dimensione della persona intesa come un intero. Anche nella sofferenza della malattia la relazione umana, con il supporto indispensabile della medicina, riesce a infondere la forza necessaria per affrontare tutte le prove della vita. E questo vale non solo per i pazienti ma anche per gli operatori sanitari, ogni giorno messi a dura prova nello svolgimento della propria missione. La visita dell’arcivescovo si è conclusa con il consueto scambio di auguri con tutti i presenti alla benedizione.

By