“L’Asilo dei Bambini” in streaming dal Teatro Nuovo di Pisa

PISA – La rassegna teatrale in digitale del Teatro Nuovo propone, venerdì 4 e sabato 5 dicembre alle ore 21.30, un debutto in prima nazionale del collettivo Voci Sbagliate, con lo spettacolo L’Asilo dei Bambini.

Il collettivo di giovani vede alla regia Fabio Buonocore, che è anche compositore e autore di musiche e testi originali.

Un teatro d’avanguardia, provocatorio e irriverente, una miscellanea fra teatro prosa, poesia e teatro canzone, un’opera-reportage che vuole mettere al centro della narrazione alcune distopie delle istituzioni educative.

Una bambina entra in un collegio chiamato “L’Asilo dei bambini”, diventa presto vittima di beffe e prese di giro di vari alunni, interpretati da attori mostruosamente mascherati e cercherà in ogni modo di dare voce al proprio disagio, alle sue interiori grida di giustizia.

La Santa Madre assieme al Santo Padre, direttore della struttura, cercano quindi un metodo per sopprimere l’irrefrenabile istinto violento che spinge la protagonista ad affermare la sua verità.

La rappresentazione percorre diversi stili rappresentativi, alternando momenti comici e tragici, dove la suspense raggiunge il limite, per poi sciogliersi in pantomime grottesche e performance musicali.

L’evento, ideato come spettacolo dal vivo in programma il 29 e 30 ottobre al Teatro Nuovo, (rinviato a causa della chiusura dei teatri ordinata dal DPCM del 24 ottobre), è stato rielaborato e ripensato e attraverso la ricerca e la sperimentazione di un prodotto ibrido tra teatro e video.

Scrittura e regia di Fabio Buonocore, con Fabio Buonocore, Wilma, Marta Sarta, Giorgia Bucciarelli, Paolo Olita, Luisa Favilli, Marco Fagioli, Dario Cei, Riccardo Pratesi, Alessandra Princi, Nicolò Caltabellotta. Audio e luci: Alessandra Lorusso, Nicolò Caltabellotta, Alessandra Princi. Maschere e locandina: Riccardo Pittioni.

Per informazioni e acquisto biglietti consultare il sito www.teatronuovopisa.it o la pagina facebook del Teatro. La piattaforma usata per fruire lo spettacolo è Zoom.

By