L’Asl 5 risponde a Lazzeri (Piu’ Toscana): “Il 90% dei cittadini si cura sul territorio”

PISA – “All’ennesimo grido di “dolore” del consigliere Lazzeri rispondiamo analizzando la distribuzione dei ricoveri dei cittadini residenti nella Usl 5 – afferma il direttore generale della ASL 5 di Pisa – che descrivono una realtà ben distante da quanto strumentalmente afferma lo stesso consigliere.

Prima di entrare nel merito, mi preme precisare che l’Azienda Ospedaliera Pisana rappresenta l’ospedale di riferimento per le prestazioni di ricovero e specialistiche per la zona pisana, una delle tre zone di cui si compone la ASL 5 di Pisa che comprende un bacino di utenza pari a 200.000 abitanti.

Quindi, utilizzando gli stessi dati del consigliere, facciamo le seguenti considerazioni: gli episodi di ricovero a carico dei residenti nella Usl 5 di Pisa, nei diversi ospedali della Regione Toscana, sono complessivamente 48.479, di questi 29.592 (pari al 61% del totale) si sono ricoverati nell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana e 14.141 (pari al 29% del totale ) si sono ricoverati negli ospedali di Pontedera, di Volterra e dell’Auxilium Vitae sempre di Volterra. Quindi complessivamente il 90% dei cittadini residenti nella Usl 5 di Pisa si sono ricoverati nelle strutture di riferimento territoriale. Altro che disaffezione verso le strutture ospedaliere del territorio della Usl 5 di Pisa e dell’AOUP!” “Inoltre – continua Damone – i rimanenti 4746 episodi di ricoveri sono distribuiti per negli ospedali dell’Area Vasta Nord Ovest (2642, pari al 5,4% del totale), a conferma delle politiche gestionali e organizzative di forte governo della rete ospedaliera di area vasta. Solo 2104 cittadini della ASL 5 (pari al 4,3%) si ricoverano negli altri ospedali della Regione Toscana.

Questi dati confermano che il sistema regionale ospedaliero toscano, nelle sue varie articolazioni di area vasta e di singole aziende, quando insorge un bisogno di ricovero viene scelto dal 95% dei cittadini toscani. Il consigliere Lazzeri – conclude Damone – se ne faccia una ragione e riconosca finalmente la validità di un sistema che ci viene riconosciuto da tutti sia a livello nazionale che internazionale”.

Fonte: Azienda Usl 5 Pisa

SOTTO IL DIRETTORE DELLA ASL 5 ROCCO DAMONE

20131112-183105.jpg

By