L’Associazione Guide Turistiche polemizza con il Comune di Pisa

PISA – Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell‘Associazione, Turistiche.

Con rammarico AGT (Associazione Guide Turistiche) prende atto che nella variazione di bilancio appena licenziata dal Comune di Pisa non sia stata menzionata la categoria delle guide turistiche, nonostante Il Presidente della Commissione Bilancio del Comune, Giuseppe Colecchia, l’abbia definita ” completa” e che “tutti i cittadini sono stati tenuti in considerazione”.  Si è giustamente intervenuti  con l’abolizione della tassa di soggiorno o del pagamento del suolo pubblico, ma niente è stato pensato per la nostra professione,  fondamentale interfaccia tra il visitatore e la città. Le nostre richieste all’amministrazione comunale sono state poche e circostanziate: navetta che colleghi il parcheggio di via Pietrasantina ai lungarni, visite guidate offerte dal Comune in giorni e a orari prestabiliti,  distribuzione della lista delle guide abilitate negli uffici turistici comunali, sospensione o riduzione del pagamento della sosta per gli autobus turistici fino al 31 dicembre (per i bus, infatti, è prevista una tassa fino a  € 200,00 al giorno).La più importante di queste richieste è l’ultima, dato che città come Siena e la vicina e competitiva Lucca l’hanno già messa in atto, attirando il flusso turistico verso i loro centri storici. Facciamo altresì notare che non abbiamo chiesto nessun tipo di sostegno economico per noi, bensì un alleggerimento delle tariffe per i Tour Operators. Eppure, queste nostre idee, inoltrate al Sindaco e all’assessore Pesciatini, non sono state prese in considerazione e non abbiamo mai neppure ricevuto una risposta. Ci auguriamo che si possa al più presto correggere  questa posizione  dato che il turismo necessita mesi di programmazione anticipata e che l’autunno è alle porte. Sono necessari interventi mirati di marketing turistico che guardino al futuro.  AGT resta a disposizione dell’amministrazione comunale per offrire, come sempre, una fattiva collaborazione per l’auspicato rilancio di Pisa come meta di vacanze“.

By