Andrea Buscemi parla a Pisanews. Questa sera a Cascina una nuova messinscena de L’Avare di Molière

CASCINA – Questa sera, sabato 25 Marzo alle ore 21 alla Città del Teatro di Cascina Andrea Buscemi sarà l’assoluto protagonista della nuova messinscena de “L’Avare” di Molière.

di Antonio Tognoli

Per Buscemi sarà la ripetizione di uno spettacolo che ha debuttato con grande successo al Teatro Comunale di Pietrasanta e successivamente strappato applausi al Teatro del Giglio di Lucca il 14 marzo scorso. L’anteprima di una tournée “molieriana” che contempla anche la ripresa de Il Malato Immaginario, due titoli facenti parte del cosiddetto Progetto Molière, in procinto di essere esportato in vari teatri italiani.

A tal proposito Pisanews ha contattato, Andrea Buscemi, direttore artistivo e principale protagonista dello spettacolo di questa sera a Cascina.

D. Dopo i successi a Pietrasanta e Lucca sarai ancora sul palco con L’Avare…

R. “Dopo gli spettacoli a Pietrasanta e Lucca ci tenevamo molto a portarlo a Cascina. E’ nuova produzione della Fondazione Toscana Onlus da me diretta e attinge a quello che è uno dei massimi geni della storie“.

D. Dopo 350 anni di storia possiamo dire che Molière non passa mai di moda. Perché secondo lei?

R. “Dopo 350 anni siamo costretti ad attingere a Molière piuttosto che a Goldoni o Pirandello, per poter portare in scena qualcosa di profondo in un epoca imbarbarita che non propone alcun artista come Moliere che possa avere questa qualifica né tantomeno aspirare all’eternità“.

D. Che spettacolo si dovrà attendere il pubblico?

R. “Sarà un testo integro che punta questo grande personaggio che è Arpagone, il più grande personaggio a cui Moliere tiene di più. Naturalmente intorno a lui ce ne sono altri ma non così importanti come lui. Sarà per me uno spettacolo intenso, impegnativo già interpretato in passato da altri grandi attori“.

D. Un cartellone sin qui ricco di appuntamenti quello della Città del Teatro di Cascina…

R. “Stiamo andando abbastanza bene. La Città del Teatro sta crescendo e la sala di produzione è la nostra forza. Molti degli spettacoli prodotti alla Città del Teatro sbarcano alla ribalta nazionale e questo ci deve rendere orgogliosi perché in qualche modo il nome di Cascina lo portiamo in giro per l’Italia. Inoltre quest’anno abbiamo ospitato anche concerti con nomi importanti come Arisa e Capossella. Il 28 Aprile avremo Nek. Molte altre date sono già state fissate: sono in arrivo artisti di fama nazionale come Barbara Bouchet e Marisa Laurito. Il nostro è un working progress continuo e speriamo di continuare a fare bene come stiamo facendo“.

By